Dave Brubeck è morto: addio al leggendario pianista jazz

Il mondo del jazz è in lutto per la scomparsa del pianista e compositore Dave Brubeck. Brubeck è scomparso all’età di 91 anni. Genio allo stato puro, Dave Brubeck è stato, è, e rimarrà per sempre, un’autentica leggenda della musica jazz: indimenticabile il suo brano, il più celebre del jazzista, dal titolo ‘Take Five’, suonato insieme al sassofonista Paul Desmond, che, oltre ad avere un tema splendido, molto ricercato ma orecchiabile, ha la caratteristica di essere stato composto nell’inusuale tempo di cinque quarti. La genialità di quest’uomo, che l’ha portato a sedere nell’Olimpo dei jazzisti, è stata quella di riuscire in qualche modo ad applicare la sua sensibilità classica, derivata dagli studi in età adolescenziale, al mondo del jazz. Questo gli ha permesso di costruire un discorso musicale che trascendeva le convenzioni del jazz tradizionale, divenendo pioniere di una musica che era solo ed inconfondibilmente sua.

Dave Brubeck, innovatore del jazz – Brubeck, oltre che grande innovatore e genio musicale nel jazz, riuscì con la musica e con il suo pianoforte a giocare un ruolo concreto e fondamentale nella lotta contro la segregazione razziale: lui, dalla figura esile da jazzista bianco, fu infatti il primo, negli anni ’50, a suonare negli Stati del sud il jazz nero. In quegli anni decise di mettere su la sua band, la Dave Brubeck Quartet, in cui figuravano personalità come Paul Desmond al sax alto, Bob Bates al contrabbasso e Joe Dodge alla batteria. La legittimazione del jazz come forma di musica colta si deve proprio a Dave Brubeck, che l’ha portata nei college americani, facendola conoscere ai giovani dell’epoca.

Domani sarebbe stato il suo compleanno – “Domani sarebbe stato il suo compleanno”, ha detto il suo agente Russell Gloyd che ha dato la notizia della sua scomparsa. Una festa di compleanno per le sue 92 primavere, si sarebbe tenuta a Wilton, in Connecticut, dove avrebbero partecipato il figlio Darius Brubeck, il sassofonista Richie Cannata e l’ex star dei New York Yankees, Bernie Williams.??Un arresto cardiaco, invece, lo ha colpito mentre si stava recando con il figlio all’ospedale di Norwalk, sempre in Connecticut, dove avrebbe dovuto fare una normale visita di routine, stroncando la sua vita. Brubeck, nonostante la sua veneranda età, negli ultimi mesi aveva continuato a suonare e ad esibirsi con diversi musicisti, portando la sua musica in giro per tutto il mondo.

 

Vi lasciamo con il video del suo brano più celebre