La pelle: difendiamola dagli attacchi del freddo e del gelo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:35

Con un allerta neve e gelo che si espande sempre di più avvolgendo il fine settimana in una spirale congelante sarà meglio cercare di attrezzarsi al meglio per non rischiare di far screpolare la propria pelle. Labbra, viso e mani sono, ovviamente, le parte del nostro corpo  più a rischio. Come possiamo proteggerle? Premettendo che la pelle esige sane abitudini e costanti cure è quindi bene sottolineare come durante la stagione invernale diventi molto importante difendere la nostra cute da freddo, aria secca, sbalzi termici, vento, inquinamento, ovvero da tutti quegli agenti che sono in grado di metterla a dura prova e la espongono al rischio di rossori, screpolature, facendola apparire ruvida e secca. Attenzione, però, la pelle secca soffre per mancanza di acqua e non di grasso.

Errori da evitare. In generale va detto che molti gesti che si compiono perché ritenuti utili e necessari per la cura della cute sono, in realtà, dannosi. Per trattare bene la propria pelle non si deve usare acqua calda, non  si deve asciugarsi troppo, non si deve usare saponi troppo aggressivi, non si devono usare tonici contenenti alcool che hanno una funzione astringente, non ci si deve esporre direttamente al vento, non si deve, soprattutto, bere molto perché non è possibile eliminare o correggere la pelle secca ingerendo tanta acqua.

Cure. Per sopravvivere all’inverno, evitando quanto detto sopra, il realtà non c’è una cura magica. Ecco, però, alcuni suggerimenti per proteggerla. Bisognerà lavarsi sempre con acqua tiepida, usare un buon idratante ricordando sempre che tutte le creme idratanti fanno la stessa cosa, non c’è nessuna prova scientifica che un qualsiasi prodotto sia meglio di un altro, è una decisione strettamente personale, ma è comunque utile fare molta attenzione ai prodotti che si scelgono a seconda della tipologia di pelle. Una pelle secca, ad esempio, avrà necessità di prodotti molto idratanti e delicati. Una pelle grassa, invece, avrà bisogno di acqua calda insaponata con prodotti astringenti. Per le pelli miste occorre, infine, un prodotto specifico che tratti le loro problematiche; ogni pelle, come molti sanno già, esige un trattamento personalizzato proprio perché, essendo la più estesa e la più esposta, va coccolata come si deve. L’ultimo consiglio per  combattere le irritazioni cutanee invernali è quello di abbassare il termostato del riscaldamento perché la pelle tende ad essere meno irritabile se l’ambiente è fresco.

photo credit: pierofix via photopin cc