Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo India: vietati cellulari alle donne

India: vietati cellulari alle donne

Un villaggio musulmano dello stato del Bihar, nel nord dell’India, ha vietato l’uso dei telefoni cellulari alle donne per timore di relazioni prematrimoniali o extraconiugali. La legge impedirà così alle donne indiane di avere un personale telefono cellulare perché questo comprometterebbe ‘l’atmosfera sociale del villaggio’.

Vietato l’uso dei cellulari alle donne – Il divieto imposto nel villaggio indiano dello stato del Bihar, uno dei centri rurali più arretrati di tutta l’India, è stato emanato dagli anziani dei villaggi che, analizzando l’atteggiamento delle giovani donne indiane, hanno notato come l’uso della tecnologia negli ultimi tempi ha portato ad un allontanamento di queste dalle consuetudini del villaggio e ha portato il genere femminile ad assumere atteggiamenti poco consoni alla loro condizione di donna. Uno degli anziani del villaggio, Muhammad Manzoor Alam, ha detto che “il telefonino è la causa di tutti i mali nella nostra società, comprese le relazioni adultere e le fughe d’amore”.

Multe salate – Le autorità locali di Sunderbadi, nel distretto di Kishanganj, a maggioranza mussulmana, hanno anche imposto multe salate per le donne che vengono sorprese a usare il cellulare fuori casa. L’ammenda per chi si macchia di questa colpa, ammonta a 10 mila rupie, all’incirca 183 euro, per le ragazze nubili e di 2.000, all’incirca 36 euro, per quelle sposate.

Attacco alla libertà delle donne – Le autorità del luogo hanno fatto partire le indagini, affermando che tali divieti non possono essere ammessi in una società sana, mentre gli attivisti lo hanno definito un attacco alla libertà personale che priverebbe le donne di uno strumento indispensabile in caso di necessità. “La tecnologia è pensata per essere usata, non essere vietata. Quest’ordine è nauseante”, ha dichiarato l’attivista Suman Lal.