Calciomercato Torino: Ventura sogna Ljajic, ma Floccari è più vicino

Una punta arriverà. Giampiero Ventura sogna Adem Ljajic, ma difficilmente verrà accontentato: il vero obiettivo, quello realisticamente più raggiungibile nel calciomercato invernale, resta Sergio Floccari. Che dalla calza di gennaio spunti l’attaccante della Fiorentina, quello della Lazio o un altro ancora, il tecnico del Torino lo accoglierà con un sorriso: ciò che conta è che qualcuno riesca a risolvere l’unico grande problema di questa squadra, quello del gol. Perché puoi essere organizzato fin che vuoi, puoi avere la 5^ miglior difesa della Serie A – solo Juventus, Napoli, Inter e Fiorentina, le prime quattro del campionato, hanno fatto meglio -, puoi anche giocare un calcio piacevole e spensierato: ma se poi non hai un uomo che la butti dentro con regolarità, scalare la classifica diventa tremendamente complicato.

Attacco a secco – Una punta per fare punti, insomma, perché quelle che ad oggi vestono la maglia granata non hanno reso secondo le aspettative. Il bomber di questo primo scorcio di stagione è Rolando Bianchi, che in 14 apparizioni ha trovato la via della rete 4 volte: di per sé, un risultato non così negativo, se non fosse che le ultime realizzazioni sono arrivate a fine settembre, nella cinquina di Bergamo. Dopo quella doppietta, il capitano si è inceppato e con lui tutta la squadra: in 9 gare, il Toro ha messo a segno appena 6 reti. Una miseria. Gli altri attaccanti, poi, segnano con il contagocce: Sgrigna e Sansone hanno realizzato un gol a testa, Meggiorini (che pure è l’unico sicuro di non partire a gennaio) neanche quello. Spinta dai mugugni dei tifosi e dalle pressioni di Ventura, la società si muoverà appena le liste invernali saranno aperte.

Seferovic? No grazie – Il nome più caldo, come detto, è quello di Floccari. Le parole pronunciate ieri sera al termine del match di Europa League (“Sono contento perché sto sfruttando le opportunità concesse da Petkovic, per ora va bene così“) non ingannino: l’attaccante della Lazio, autore di una doppietta nell’1-4 di Maribor, vuole più spazio ed è pronto a lasciare Roma per trovarlo. Il prezzo, circa 5 milioni, non sembra spaventare Cairo, che potrebbe inserire nella trattativa proprio Bianchi per ammorbidire le pretese di Lotito. Più complicato arrivare a Ljajic, il giocatore preferito da Ventura. Petrachi ha sondato il terreno per avere in prestito il talento della Fiorentina, ma si è scontrato con il veto di Montella, che ha bisogno del serbo per far fronte ai frequenti problemi fisici di Jovetic. Il club gigliato si è detto disposto a lasciar partire Seferovic, ma il giovane svizzero non stuzzica le fantasie del tecnico granata.

photo credit: Yoca91 via photopin cc