Dieta dell’arancia, dimagrire in salute prima del Natale

Particolarmente indicata nei periodi più freddi dell’anno, la Dieta dell’arancia è ideale per perdere qualche kg in tutta salute prima del Natale. Si tratta di un regime ipocalocarico, circa 1400 calorie al giorno, basato sul consumo di verdure fresche, ortaggi, pesce ed ovviamente l’agrume protagonista, l’arancia. Essa non è soltanto ricca di vitamina C, ma anche di sostanze antiossidanti ed elementi contro l’invecchiamento; inoltre l’arancia aiuta a prevenire le malattie tumorali ed accelera il metabolismo. Tra gli innumerevoli vantaggi l’arancia è anche un’ottima alleata contro i mali di stagione, come l’influenza.

La dieta dell’arancia non prevede risultati miracolosi, si stima la perdita di circa 3-4 kg in diverse settimane, ma ha il vantaggio di permettere il dimagrimento tenendo sotto controllo il ph naturale dell’organismo. Arance o spremute a colazione e negli spuntini, mentre a pranzo e cena sono previsti due pasti dissociati: uno a base di carboidrati e verdure, l’altro a base di proteine e verdure. In particolare, si consigliano pesce, cavolfiori, peperoni, legumi e cereali integrali, conditi con olio extravergine d’oliva. Prima di intraprendere una qualsiasi dieta, è preferibile consultare il proprio medico. Di seguito una giornata tipo della Dieta dell’arancia:

Colazione: una tazza di latte scremato (200 ml) e caffè; 2 fette biscottate (15 g) / Spuntino: un’arancia (150g)/ Pranzo: risotto ai funghi, 100 g di calamari lessati; insalata verde, condita con un cucchiaio d’olio e uno di aceto; 150 g di mandaranci; 30 g di pane integrale/ Merenda: un bicchiere di spremuta d’arancia (200 ml)/ Cena: minestrone, preparato con 30 g di pasto e 200 g di verdure miste; 100 g di formaggio tipo certosino; 200 g di carote alla julienne con un cucchiaino d’olio e limone; 150 g di kiwi; 30 g di pane integrale.

photo credit: Monica Arellano-Ongpin via photopin cc