Sciopero trasporto pubblico rinviato

Si prospettava un’altra terribile giornata da bollino nero per il trasporto pubblico per il prossimo 14 dicembre, quando sarebbero scesi in strada in una manifestazione pubblica tutti i sindacati di categoria, indicendo uno sciopero che avrebbe paralizzato le maggiori città italiane; invece sembra che, fortunatamente per i milioni di pendolari che ogni mattina si muovono grazie ai trasporti pubblici e che già in questi giorni si ritrovano a combattere con un tempo impietoso, tra pioggia e neve, questo sciopero sia stato revocato, almeno per il momento, ma più opportunamente rinviato per la giornata dell’8 febbraio.

Sciopero dei trasporti rinviato ad inizio febbraio – È stato rinviato all’8 febbraio lo sciopero del trasporto pubblico locale previsto per il prossimo 14 dicembre. A decidere lo spostamento di data sono stati unitariamente i sindacati di categoria, Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl trasporti e Faisa-Cisal, sottolineando che la decisione è  venuta “in seguito della prosecuzione del tavolo di confronto presso il ministero del Lavoro tra Governo, Conferenza delle Regioni, associazioni datoriali e Organizzazioni Sindacali”.

Chiusura delle pompe di benzina – La decisione dei sindacati di rinviare lo sciopero del prossimo 14 dicembre, scongiura così i tre giorni di inferno che si sarebbero avuti con lo sciopero nel mese di dicembre: difatti, lo sciopero del 14 dicembre sarebbe arrivato proprio al termine dei due giorni di chiusura delle pompe di benzina previsti per i prossimi 12 e 13 dicembre.