Tv Talk anticipazioni: Gerry Scotti sotto la lente d’ingrandimento

Gli analisti si stanno preparando al meglio. Daniele Doglio, Andrea Bellavita ed il professor Simonelli stanno affinando le loro analisi proprio mentre Silvia Motta sta terminando di incrociare i vari dati Auditel per produrre grafici ed analisi quantitative dei programmi televisivi che verranno presentati domani durante la nuova puntata di Tv Talk. La trasmissione di Rai 3, in onda dalle 14:50, per la conduzione di Massimo Bernardini, affronterà pertanto l’ultima settimana televisiva passandola sotto la lente d’ingrandimento per vedere quali programmi hanno realmente riscosso successo offrendo qualcosa di valido al pubblico televisivo e quali, invece, hanno fatto clamorosamente flop. In studio, poi, fra i vari ospiti, giungerà Gerry Scotti, protagonista, proprio in questo periodo, del sabato sera di Canale 5 con The Winner Is.

Anticipazioni puntata. Ebbene oltre al conduttore di Mediaset, Gerry Scotti, vi saranno: il giornalista e conduttore del talk show di Rai2 intitolato L’ultima parola, Gianluigi Paragone, la responsabile della programmazione dei canali televisivi Discovery Laura Carafoli e Alessandra Comazzi, critica televisiva de La Stampa pronta a dare la sua visione e la sua analisi. In collegamento da Roma vi sarà, invece, Gregorio Paolini, autore e produttore televisivo.  Cosa potrà quindi succedere in puntata? Chi verrà criticato, quale programma verrà distrutto? Gerry Scotti forse è uno di quelli che deve temere più di tutti. The Winner Is non è andato e non sta andando così bene come ci si aspettava. Nella settimana, però, appena trascorsa di punti di discussione ce ne sarebbero veramente parecchi. I talk di Barbara D’Urso durante Domenica Live con la lite fra i giornalisti, la vittoria di Antonella Clerici, le trasmissioni speciali sull’esito del ballottaggio per le primarie del Pd, le incursioni del giornalista Filippo Facci che ha promesso di parlare, in ogni talk a cui viene invitato, di Sallusti, la discesa in politica di Flavia Vento, ma oltre all’Italia cosa offrirà l’America? Vi saranno spunti interessanti da oltre-oceano?