Amici 12: l’egocentrismo di Grazia Di Michele

Oggi pomeriggio, sabato 8 dicembre, è andata in onda, su Canale 5, la terza puntata dei provini di Amici 12. Per la televisioni, almeno, le luci all’intero della scuola più spiata d’Italia si sono appena spente, ma mentre maestri e aspiranti allievi continuano a battibeccare noi ci soffermiamo su quanto andato in onda. Se Alessandra Celentano, miracolosamente, è apparsa più buona del solito, per la sezione canto, infatti, l’egocentrismo di Grazia Di Michele e i battibecchi di quest’ultima con i colleghi hanno tenuto banco tanto che Rudy Zerbi le ha detto: “ci vediamo fuori!” . Grazia, infatti, non lascia parlare nessuno, vuole decidere tutto lei e si lancia nell’assegnare le prove alle cantanti, nel giudicare ciò che i colleghi hanno appena detto prendendosi la responsabilità di tutte le decisioni come se solo il suo parere contasse veramente.

La puntata. Ylenia Morganti si è esibita sulle note di Run baby run ottenendo ben tre si e aggiudicandosi la seduta sul cubo trasparente al fianco di Luza Zanforlin in attesa della sfida per ottenere subito il banco all’interno della scuola. Successivamente Etienne Pezzuto, fermato dalla Celentano, è stato ripescato da Garrison, mentre Mattia Califano e Lorenzo Atzori non hanno trovato nessun giudizio positivo dopo lo stop. La più cattiva risulta essere sempre e solo Grazia Di Michele che ferma quasi ogni performance litigando con i colleghi e dicendo soprattutto alla Maionchi di non aver orecchio per le voci stonate. La ballerina Marta Marino riesce ad ottenere ben tre sì e si ferma sul cubo di fianco alla poltrona della padrona di casa. Quando arriva il turno di Francesco Rosanò, cantante che tenta per la quarta volta di far parte del programma, a sorpresa è Rudy a scartarlo e ancora più sorprendentemente è Grazia che alza la leva del sì. Cosa sarà successo? Un improvviso eccesso di bontà? La cantante Alessia Lucré passa con ben tre sì mentre il ballerino Giampaolo Gobbi vede infrangere il suo sogno contro il muro Celentano. Per sua fortuna, però, Garrison lo salva dicendo: “sono specializzato nei disastri”. Grazia torna a farsi burbera  e frena la cantante Jessica Manfredi che però piace a Mara mentre per Arianna Donnici i giudizi si invertono dando modo alle due rivali di continuare a punzecchiarsi sui rispettivi giudizi e gusti. Se non ci fosse Rudy di mezzo, forse, si tirerebbero perfino i capelli. Successivamente però Grazia si trova a litigare con Rudy che dice di no a Federica Callori che a lei, a quanto pare, piace.

Il banco subito. Sul finale, poco prima di mandare in onda La Scimmia, l’assegnazione del banco immediato di canto porta altri divertenti battibecchi fra Rudy e Grazia. La Di Michele dice di no ad Arianna Donnici aggiungendo che il giudizio degli altri non ha più nessun valore e così i professori insorgono. Tutti, fortunatamente, concordano, però, nel dare il banco ad Ylenia che esce dalla scuola senza credere a quanto è appena successo. Stesso procedimento per il ballo dove avviene un vero e proprio miracolo a cui, anche Garrison, stenta a credere. Alessandra Celentano, nonostante dica che i due balletti erano pressoché uguali, giudica positivamente la ballerina Marta Marino che diventa, grazie agli altri due sì, una allieva della scuola.