Calcioscommesse, Napoli penalizzato: rischia 2 punti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:23

A due giorni dall’inizio del nuovo processo calcistico sullo scandalo ‘Calcioscommesse’ arriva una notizia bomba che non farà piacere ai tifosi napoletani: secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, la richiesta di patteggiamento di Matteo Giannello per il tentativo di combine in Sampdoria-Napoli porterà come conseguenza automatica la penalizzazione del Napoli per responsabilità oggettiva. Il coinvolgimento del Napoli nello scandalo del Calcioscommesse risale al mese di Ottobre, ma inutile dire che una penalizzazione in questo momento potrebbe mettere in seria difficoltà la rincorsa dei partenopei alla capolista bianconera.

Ora sta a De Laurentiis decidere l’atteggiamento da tenere per affrontare la situazione. Se dovessero scegliere di patteggiare la pena sarà ridotta a un punto, in caso contrario il Napoli cercherà di dimostrare in tutti i modi la propria estraneità al fatto. Certo è che con la sua linea di procedimento Giannello ha de facto inguaiato il club partenopeo. Se ora, come sembra, De Laurentiis intende dimostrare la totale estraneità del Napoli a questa faccenda sarà costretto a basare tutto una causa che, per quanto potrebbe portare all’annullamento o riduzione nei successivi gradi di giudizio (com’è accaduto con Conte, ndr), comporta tempi lunghi e una penalizzazione immediata con la quale confrontarsi. Danno comunque molta speranza gli ultimi pronunciamenti del Tnas, che hanno ridimensionato molte pene assegnate per le vicende del Calcioscommesse.

Intanto il Napoli dovrà impegnarsi in vista della 16^ giornata di campionato che lo vedrà impegnato a San Siro con l’Inter di Stramaccioni. Dopo la pessima prestazione in Europa League arriva un’altra tegola sulla testa di Mazzarri & co. e non sarà semplice continuare la corsa al primato italiano in queste condizioni. Riuscirà il matador a cancellare questi pensieri e trascinare la squadra nonostante la penalizzazione?