Maltempo, un morto nel Salernitano

Il maltempo ha macinato un’ennesima vittima: un uomo di 47 anni, originario di Ogliastro Cilento, nel Salernitano, è morto travolto da un fiume in piena. L’uomo, che si trovava all’interno della sua autovettura, una jeep, e viaggiava in compagnia di altre due persone, tra cui un bambino, è stato travolto dalle acque del fiume Alento, nel comune di Cicerale, mentre cercava di attraversarlo.

Vittima del maltempo, morto travolto dalle acque del fiume – La vittima del maltempo è Raffaele Cantalupo, 47enne cilentano, deceduto nelle acque del fiume Alento. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni oculari, la jeep, a bordo della quale viaggiava l’uomo, assieme ad un giovane di 20 anni e al figlio di soli 12 anni, si sarebbe fermata d’improvviso al centro del greto, proprio mentre si accingeva ad attraversare il fiume.

Il corpo recuperato dopo alcune ore – La vittima, Raffaele Cantalupo, accorgendosi subito del pericolo, avrebbe deciso di mettere in salvo il bambino, tirandolo fuori dalla jeep che oramai era rimasta impantanata nel guado, e mettendolo sull’argine, prima di ritornare indietro e tentare di mettere in salvo la sua autovettura. Proprio mentre stava tornando verso la sua auto, l’uomo è stato travolto dalle acque del fiume che impetuose si erano alzate a causa del maltempo e delle copiose precipitazioni che nelle ultime ore si sono abbattute su tutta la zona. Il corpo dell’uomo è stato recuperato solo dopo alcune ore dai sommozzatori dei vigili del fuoco.