I produttori di Homeland ci riprovano con Tyrant, il pilot nel 2013

Dopo il successo di Homeland, i produttori del serial acclamato dalla critica sono pronti a tornare protagonisti con un nuovo progetto destinato al piccolo schermo, intitolato Tyrant. L’ambientazione del nuovo show sarà il Medio Oriente e la politica avrà un ruolo fondamentale nel racconto di una famiglia statunitense che viene improvvisamente coinvolta negli intrighi internazionali, e non solo, dopo che il capo di stato di una nazione araba muore e viene designato, come suo successore, il figlio, cresciuto in America.

Il canale televisivo statunitense FX ha già ordinato la realizzazione di un episodio pilota. Nick Grad, responsabile della programmazione del network, ha espresso grande fiducia nelle potenzialità del serial e ne ha voluto fortemente ottenere i diritti, dopo essersi lasciato scappare Homeland, in onda negli Stati Uniti su Showtime e vero dominatore delle più importanti premiazioni del settore.
La sceneggiatura sarà firmata Craig Wright, già nel team di scrittori autori di Lost, e la produzione sarà invece curata da Howard Gordon e Gideon Raff.
L’idea iniziale alla base di Tyrant è stata proprio di Raff, che ha scritto la trama del pilot, di cui potrebbero iniziare le prime riprese già nella primavera del 2013.
Grad ha affermato che lo show ha tutte le potenzialità per essere uno dei migliori progetti televisivi degli ultimi anni, ipotesi sostenuta anche dal presidente di Fox 21, Bert Salke, che collabora da tempo con FX.