Pagelle Inter-Napoli: Guarin il migliore, male Inler

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:05

L’Inter si conferma come maggiore contendente dello Scudetto alla Juventus grazie alla vittoria per 2-1 col Napoli nel posticipo della domencia sera. Il voto più alto in pagella è di Fredy Guarin, vera sorpresa della serata; accanto a lui troviamo Insigne, unico azzurro autore di una prestazione vivace. Male invece Gargano ed Inler, al di sotto delle loro possibilità.

Inter (3-5-2)

Handanovic 6,5: un bell’intervento su Inler ed in generale una prova che dona sicurezza ai suoi. In crescita;          Ranocchia 6: è quello più in affanno della retroguardia, ma errori grossolani non ne fa;                                                    Cambiasso 6: all’inizio è un po’ spaesato, poi prende le misure e fa valere l’esperienza;                                                                                                                                                                                                                      Juan Jesus 6,5: grande grinta per il brasiliano, in una prestazione che lo consacra come ottimo difensore;             Nagatomo 6: Stramaccioni lo richiama più volte, anche perchè è messo in difficoltà dalla superiorità numerica portata da Insigne e Zuniga;                                                                                                                                                                                                     Gargano 5: corre tanto, ma in sostanza fa poco. Forse paga l’emozione da ex;                                                                                                                                                                                                                                      Zanetti 6: da interno non spinge come da esterno, ma il capitano può stare ovunque;                                                               Guarin 7: una rete ed un assist che permettono all’Inter di rimanere in corsa per lo Scudetto;                                             Pereira 6: abbastanza bene nella prima frazione, cala vistosamente nella ripresa;                                                                     Cassano 6: sia lui che Milito fanno tanto lavoro sporco in favore della squadra, riuscendo più volte a regalare un po’ di respiro;                                                                                                                                                                                                                             Milito 6,5: come il compagno, fa spesso salire i suoi. Lui però aggiunge la rete decisiva, da vero centravanti;                                                                                                                                                                                                                         All. Stramaccioni 6,5: nel primo goal si vede benissimo la sua mano. Porta a casa 3 punti quanto mai importanti. Palacio 5,5: avrebbe qualche occasione per mettere la parola “fine” al match, ma non la sfrutta;                                  Coutinho 5: sostituisce Milito, ma la sua leggerezza è un limite davvero grande.

Napoli (3-5-2)

 

De Sanctis 6: buona qualhe uscita su palloni pericolosi, forse poteva fare qualcosa in più sulla seconda rete nerazzurra; Gamberini 5: qualche incertezza di troppo rispetto al solito, non la sua migliore serata;                                                                                                                                                                                                                 Cannavaro 6,5: da vero capitano, lotta sino all’ultimo secondo. Insostituibile;                                                                               Britos 6,5: chiude bene gli spazi e non permette agli avversari di rendersi pericolosi dalla sua parte;                               Maggio 5,5: buona la fae offensiva, spesso in difficoltà in quella di ripiego;                                                                                  Behrami 6,5: macina chilometri e conquista tanti palloni;                                                                                                                                                                                                                             Inler 5: una bella conclusione su cui Handanovic si allunga. Poi non gli riesce altro;                                                                 Zuniga 6: buona prova dell’esterno, ma manca la spunto finale;                                                                                                                                                                                                                           Hamsik 6,5: punti di riferimento per i compagni, da il via alle azioni azzurre;                                                                                Cavani 6: oltre al goal c’è poco. E’ corresponsabile della rete di Guarin;                                                                                                                                                                                                                        Insigne 7: vederlo accelerare e dribblare è un piacere. Gioiellino.                                                                                                                                                                                                                                        All. Mazzarri 6: se i suoi dormono sul calcio d’angolo che porta al vantaggio nerazzurro non è colpa sua. La squadra è apparsa tuttavia un po’ contratta.                                                                                                                                                                                                                      Mesto s.v;                                                                                                                                                                                                                     Pandev 6: entra nell’azione che porta alla rete di Cavani;                                                                                                                                                                                                                     Dzemaili 5: entra al posto di uno spento Inler, ma lui non fa di più.

http://www.youtube.com/watch?v=3PbIW-iP-PM