Calciomercato Genoa, chiesti Biagianti e Bellusci al Catania

Marco Biagianti e Giuseppe Bellusci: sono questi i nomi nuovi in orbita Genoa in vista del calciomercato di gennaio. Dopo aver messo a punto i dettagli per l’arrivo di Francelino Matuzalem, che nelle prossime ore sbarcherà a Pegli con il benestare di Lotito (“Ha bisogno di iodio e quindi deve respirare aria di mare“, il saluto del presidente della Lazio al termine della sfida di Bologna), il club rossoblù continua a guardarsi intorno alla ricerca dei giocatori giusti per rinforzare una squadra sempre più alla deriva. La sconfitta di Pescara, l’ottava nelle ultime nove gare, ha spinto Rino Foschi ad alzare il telefono e fare una telefonata in Sicilia.

Ai margini – Dalle parti dell’Etna ci sono un paio di calciatori che stuzzicano le fantasie del Grifone: stiamo parlando di Giuseppe Bellusci, difensore classe 1989, e Marco Biagianti, centrocampista classe 1984. Nell’intelaiatura base che Rolando Maran ha disegnato per il suo Catania, questi due giocatori stanno avendo sempre meno occasioni per mettersi in mostra. Partito titolare in cinque delle prime dieci partite di campionato, il centrale calabrese – chiuso dalla coppia Spolli-Legrottaglie – sta facendo sempre più fatica a ritagliarsi uno spazio. Discorso simile per il capitano, che in avvio di stagione era un punto fermo dell’undici titolare: oltre a qualche problemino fisico di troppo, è stata l’ascesa di Izco a relegarlo in seconda fascia.

In attesa – Visto lo spiraglio di una possibile trattativa, Foschi ha fatto una chiacchierata con il collega Sergio Gasparin, chiedendo la disponibilità a lasciar partire i due giocatori. Per il momento il direttore sportivo rossazzurro non ha dato una risposta, preferendo prendersi un po’ di tempo. Oltre che con il presidente Pulvirenti, Gasparin vuole parlare con Maran per mettere a punto una strategia in caso di eventuale cessione: seppur non titolari, infatti, Bellusci e Biagianti sono pedine importanti per il tecnico del Catania, che avrebbe bisogno di alternative di pari valore fin da gennaio. Questo è l’aspetto più importante della faccenda: gli etnei stanno disputando l’ennesimo ottimo campionato, stravolgere la rosa nel mercato invernale potrebbe essere troppo rischioso.

photo credit: SiciliaToday via photopin cc