Home Notizie di Calcio e Calciatori

Calciomercato Manchester City: tutti contro Mancini

CONDIVIDI

Eliminato da tutte le coppe europee ed a 6 punti dal Manchester United: questa è la situazione del City di Mancini, che sta vivendo uno dei momenti più difficili da quando è arrivato sulla panchina del club inglese. Ad aggravare il tutto c’è stata anche la sconfitta nel derby con i Red Devils che hanno allungato in classifica. “Le cose non stanno andando benissimo, ma sono sicuro che faremo una grande annata. Il campionato inglese è il più bello del mondo in questo momento, e visto che abbiamo vinto il campionato lo scorso anno si può accettare di perdere una partita all’ultimo secondo“, queste le sue parole di due giorni fa, ma il suo futuro è tutt’altro che tranquillo.

Media – A sottolineare la tensione palpabile in casa City ci hanno pensato i tabloid inglesi, mai leggeri nell’esprimere le proprie opinioni. In diversi hanno denunciato uno spogliatoio dove manca un vero leader, colui che è capace di guidare la squadra soprattutto nei momenti difficili. In più, i giornali danno sfogo a tutti quelli che sono stufi dei continui litigi fra Mancini e Balotelli. Per riassumere, è di grande efficacia il titolo del Daily Star: “3 Games To Save His Job“, ossia 3 partite per salvare il proprio lavoro. Secondo il quotidiano, le partite con Newcastle, Sunderland e Reading saranno il banco di prova della futura permanenza del tecnico di Jesi sulla panchina dei citizens.

Chi? – “Il City è più forte dello United e gioca meglio. E’ vero, adesso le cose non ci stanno andando bene, ma domenica siamo solo stati sfortunati, perché abbiamo dominato per lunghi tratti della gara e non meritavamo affatto di perdere. E con 24 partite ancora da disputare, 6 punti non sono poi un distacco così grande“: questo il Mancio-pensiero, ma pare sia l’unico a pensarla così. D’altra parte, è chiaro che in caso di esonero non sarà semplice trovare un sostituto ed il motivo è semplice. Lo sceicco Mansour ha fatto chiaramente capire che vorrebbe arrivare a Mourinho o a Guardiola, che tuttavia potrebbero essere ingaggiati soltanto a fine stagione. Chi accetterà di accasarsi al City per pochi mesi? Chi vorrà fare la fine di Di Matteo al Chelsea?

http://www.youtube.com/watch?v=h7JPqjQbPW8