La corrente elettrica si produrrà dall’erba: 0,4 W per metro quadrato

Energia elettrica dall’erba – La corrente elettrica si ricaverà dall’erba. E’ questa l’importante notizia che giunge dall’Università di Wageningen, in Olanda, dove hanno osservato come si può produrre erba dalla semplice e naturale interazione tra le radici delle piante e i batteri del suolo. Le celle a combustibile microbico-vegetale generano elettricità e intanto la pianta continua a crescere. I residui organici prodotti dalla fotosintesi vengono depositati nel terreno e degradati dai batteri presenti intorno alle radici della pianta, portando al rilasciamento di elettroni. Ecco che allora si può produrre energia elettrica.
Questa tecnica innovativa è stata sviluppata dai ricercatori olandesi, sfruttando un principio scoperto 5 anni fa. Gli scienziati hanno posto gli elettrodi vicino ai batteri per poter assorbire gli elettroni derivati dalla degradazione dei residui organici della pianta e generare, mediante differenza di potenziale, elettricità. Le celle a combustibile microbico-vegetale attualmente riescono a produrre 0,4 Watt per metro quadrato di superficie di erba. Secondo gli studiosi dell’Università di Wageningem, si potrebbe arrivare fino a 3,2 Watt per metro quadrato. Questo vuol dire che con un tetto di 100 m² di erba si potrebbe generare abbastanza energia elettrica per coprire le necessità di una famiglia (con un consumo medio di 2.800 kWh/anno).

photo credit: Alessandro Pinna via photopin cc