Barcellona, Messi punta i 90 gol: doppietta anche in Coppa del Re

BARCELLONA – Lionel Messi timbra il cartellino altre due volte, porta il suo bottino record a 88 gol dall’inizio del 2012 ad oggi. Neanche il tempo di battere il record di Muller che il folletto argentino ha battuto l’unico che gli è rimasto, ossia sè stesso.

Nel match di ieri sera di Coppa del Re il campione del Barcellona ha infilato una doppietta al Cordoba nella gara di andata degli ottavi di finale. A questo punto non è affatto da escudere che da qui alla fine dell’anno il record man sudamericano possa arrivare, o forse anche superare, la soglia delle 90 marcature. A sua disposizione, oltre all’immenso talento, ci sono ancora due partite di Liga, in cui gli ‘basterebbe’ siglare altre tre marcature: roba da extraterrestri, più brevemente, roba da Messi.

Max Weber a cavallo tra il la fine dell’800 e la fine del ‘900, in tema sociologia parlava di tipo ideale, un prototipo, una costruzione astratta: in quanto ideale non estiste in realtà. Ciò per dire che Lionel Messi potrebbe in tal senso essere un’eccezione: chi potrebbe affermare che non è il calciatore ideale? Qualcuno potrebbe asserire che come attaccante è piuttosto minuto, ma in realtà protegge la palla come pochi e ha un’elevazione impressionante (si ricordi a tal proposito la rete siglata di testa nella finale di Champions League a Roma contro il Manchester United).

In conclusione ora spetta solo a lui battere i suoi confini, perchè non è da escudere che i bookmakers inglesi la prossima stagione possano quotare chi arriva a quota 100 reti: potrebbe essere l’unico caso in cui non conviene scommere su di lui. Questioni di quote, questione di ‘tipi ideali’.