Ufo, Borghezio: “Ci spiano e ci temono per il nucleare”

L’esistenza degli ufo e degli alieni torna a tener banco, soprattutto c’è da sottolineare la reazione dell’europarlamentare leghista Mario Borghezio.

I silenzi dei governi occidentali– Dopo le dichiarazioni più o meno sincere del Primo Ministro russo Dmitrij Medvedev sull’esistenza degli alieni, non sono mancate  le reazioni. Il Primo Ministro russo dà  per certo che gli alieni li stiano spiando e temano per il nucleare. L’europarlamentare leghista Mario Borghezio,  ha denunciato a Strasburgo che i governi occidentali, la Nato, la Russia e gli Usa  nascondono l’esistenza degli alieni.  Persino su Radio Padania nel corso della trasmissione “Padanismo e vita extraterrestre” l’onorevole ha affrontato il delicato tema. Da tempo, infatti, l’emittente lombarda dà spazio a ufologi esperti e semplici appassionati e con la presenza fissa del conduttore radiofonico, scrittore e appassionato di alieni ed extraterrestri Alfredo Lissoni, ne discutono. Il Fatto Quotidiano ne ha riportato le dichiarazioni.

Gli extraterrestri- Borghezio afferma che è un fatto importantissimo che Medvedev si sia lasciato scappare la verità. A rivelarglielo è stato un parlamentare europeo di sinistra, uno scienziato scrupoloso che lo ha illuminato sul pericolo,  facendogli presente  che le maggiori cancellerie del mondo coprono l’esistenza degli Ufo. Lo stesso europarlamentare era fra gli scettici. Ma adesso anche la politica non è disattenta sulla questione e i più preoccupati, al di là di  battute e facili ironie, sono proprio i parlamentari dell’Est europeo che  con notevole  documentazione scientifica hanno le prove di veicoli extraterrestri. Borghezio spera di riuscire a mobilitare il Parlamento europeo  e di avere un sostegno trasversale, perché oramai la politica non può più eludere la questione.