Natale: come non farselo rovinare dalle allergie

Allergie? Intolleranze a particolari cibi? Come si può fare per evitare che qualcosa di inatteso ed indesiderato rovini le feste di Natale ed i relativi momenti di relax? Basterà fare attenzione a noci, mandorle e nocciole? In effetti questi sono solo alcuni degli ingredienti considerati a rischio e che potremmo facilmente trovare nei nostri piatti all’interno di pranzi e cene fra amici e parenti, tanto che, gli esperti della Società italiana di allergologia ed immunologia clinica (Siaic) hanno messo a punto una lista di consigli utili per aiutare tutti a passare il Natale in allegria e non con l’allergia.

Sulle tavole natalizie. Gli esperti fanno notare come, durante le prossime feste, molte persone rischieranno allergie e intolleranze a causa di diverse concentrazioni di cibi considerati pericolosi o ricchi di conservanti. Oltre a noci, nocciole e frutta secca generale, che si potrà trovare soprattutto a fine pasto all’interno di dolci tipici o in ciotole per essere mangiata così come è, bisognerà fare attenzione ai crostacei fra cui si annoverano le aragoste e i gamberoni ovvero i possibili protagonisti della Vigilia. Solo i cibi natalizi potrebbero causare disastri? Togliendo creme, uova e latticini la risposta è no, in quanto, sfortunatamente anche gli addobbi o le piante tipiche del periodo, come le stelle di Natale ed il vischio, o le bacche del pungitopo, possono creare problemi Queste, infatti, oltre ad essere velenose possono creare eritemi, pruriti e far risvegliare le allergie al lattice.

Cure e consigli. Per evitare spiacevoli sorprese sarebbe bene accertarsi sempre di tutti gli ingredienti che compongono la prelibatezza che ci si accinge ad ingerire, questo, almeno, per le persone che sanno già di avere allergie ed intolleranze, persone che sono anche pregate di portare con se, soprattutto se si visitano nuovi ristoranti, inalatori e, solo e si sottolinea solo per le persone che sanno di rischiare reazioni ben più gravi, sono indispensabili i salvavita come l’adrenalina.  In generale, gli esperti del Siaic, all’interno della loro lista, consigliano di farsi visitare da degli allergologi per poter stabilire se si hanno o meno allergie ed intolleranze ed in caso di disturbi sottolineano di recarsi da questi specialisti per le cure specifiche. Controllando bene cosa si mangia, facendo attenzione alle varie piante e al tipico albero, oltre che alle candele, il Natale potrebbe filare via liscio lasciando solo i soliti problemi con i parenti.