Natale, i segreti per tenersi in forma

Se qualcuno si sta ancora chiedendo se sia possibile rimanere in forma a Natale, la risposta è assolutamente sì, grazie ai fondamentali consigli degli esperti. Il periodo natalizio non guarda in faccia nessuno: anche i più attenti alla linea sono destinati involontariamente a metter su qualche kg, tra pranzi infiniti, porzioni eccessive e succulenti piatti della tradizione . Mai adottare il metodo della “rinuncia”, consigliano gli esperti. Piuttosto è meglio il consumo moderato, abbinato ad una lunga passeggiata o a qualche ora in palestra. Su consiglio di Andrea Ghiselli, ricercatore dell’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (Inran), è preferibile “preparare manicaretti a base di vegetali, purché non troppo unti e pasticciati, che sazino senza appesantire troppo. Il tutto senza rinunciare ai classici delle feste come il cotechino e il panettone”.

Riguardo il capitolo “Dolci”, gli esperti consigliano di non privarsi del piacere delle golosità natalizie, a costo di rinunciare a qualche caloria altrove. Dunque basta sacrificare qualche portata precedente oppure dimezzare la propria porzione per godersi dopo, senza troppi rimorsi, i dolci della tradizione natalizia. Soprattutto nel caso dei bambini, la cui tentazione per i dolciumi a volte risulta incontrollabile, appare assurdo ed ingiusto vietare il consumo di dolci, ma piuttosto è meglio fare attenzione a non “eccedere”nelle porzioni e nelle occasioni. E’ importante infatti, secondo il professore Gian Vincenzo Zuccotti, che “il peccato di gola non diventi mai un’abitudine alimentare”. Infine, attenzione ai brindisi: un solo bicchiere di vino o spumante può infatti contenere fino a 100 calorie, il che significa un “sovraccarico calorico” che non possiamo davvero permetterci dopo una grande abbuffata…

photo credit: Fernando Arconada via photopin cc