Pdl a pezzi: da Crosetto a La Russa, i delusi si mobilitano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:55

Alle primarie sconvocate dopo l’annuncio del rientro in campo di Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Alessandro Cattaneo hanno deciso di rispondere con le  “primarie delle idee”. L’iniziativa, che si svolgerà domenica prossima a Roma all’Auditorium della Conciliazione, metterà l’accento sulla necessità di favorire un rinnovamento interno al partito. Non solo: stando ai rumors circolati nelle ultime ore, gli ex An capeggiati da Ignazio La Russa e Maurizio Gasparri starebbero approntando il loro piano B: la fondazione di un partito nuovo (il cui simbolo sarebbe già stato definito) orientato a riabilitare i valori celebrati da An.

Che il partito di Silvio Berlusconi stia attraversando uno dei periodi più difficili della sua recente storia, è cosa nota a tutti. E del resto le altalenanti dichiarazioni rese dal capo in persona e il recente “ecclissamento” del segretario, Angelino Alfano, rendono in maniera plastica l’idea di un partito in pieno stato confusionale. Nel caos generale, a prendere una posizione netta sono stati l’ex ministro Giorgia Meloni, il “formattatore” Alessandro Cattaneo, e il roccioso Guido Crosetto, animatori delle “primarie delle idee” che si svolgeranno domenica a Roma.

I tre, che avevano guardato con grande entusiasmo alla convocazione delle consultazioni interne che avrebbero dovuto “incoronare” il candidato premier, hanno scelto di trasformare la loro delusione in un’iniziativa dal forte significato politico. Nel corso dell’incontro si parlerà, infatti, della necessità di imprimere un nuovo corso al partito, puntando tutto su merito ed etica ed evitando di reiterare gli errori del passato. Come quello di ricandidare Silvio Berlusconi alla presidenza del Consiglio.

E a ipotizzare “scissioni” sarebbero anche alcuni ex An, rappresentati da Ignazio La Russa e meno convintamente da Maurizio Gasparri. L’ex ministro della Difesa avrebbe già convocato una serie di incontri volti a comprendere quanti sarebbero eventualmente della partita. L’idea – stando ai rumors circolati nelle ultime ore – sarebbe quella di dare vita a una nuova formazione politica, Centrodestra Nazionale, marcatamente ispirata agli esordi di An. Una proposta che potrebbe “ingolosire” anche l’ex collega Francesco Storace, attuale leader della Destra e candidato alla presidenza della Regione Lazio.