Un bicchiere di birra per combattere il raffreddore

Chi l’avrebbe mai detto che per cacciare via il raffreddore basta mandar giù qualche boccale di birra? Bionda, rossa, tedesca o chicchessia, poco importa: la birra è da oggi uno dei nuovi rimedi naturali contro il raffreddore. A dirlo è lo studio condotto dai ricercatori giapponesi della Sapporo Medical University, i quali hanno osservato come l’umulone, sostanza chimica contenuta nel luppolo, sia efficace contro il virus respiratorio sinciziale umano ed abbia effetto antinfiammatorio. Il virus respiratorio sinciziale, dice Jun Fuchimoto, “può causare gravi polmoniti e difficoltà respiratorie per bambini e neonati ma, al momento, non c’è alcuna vaccinazione disponibile che permetta di contenerne la diffusione”.

L’umulone è risultato capace di combattere non soltanto il sopracitato virus, ma anche il più semplice raffreddore di stagione. Al momento gli scienziati giapponesi stanno cercando di introdurre l’umulone in cibi consumabili sia dai grandi che dai più piccoli. Anche per gli adulti potrebbe risultare difficile da seguire la cura a base di birra: pare infatti che nella birra siano contenute poche quantità di umulone e che per riceverne i benefici è necessario consumarne un grande quantitativo. In questo caso non è possibile trascurare gli effetti negativi del consumo di birra negli adulti: vero è che può aiutare a combattere il raffreddore, ma lo è altrettanto il fatto che l’abuso di alcol comporta malattie cardiovascolari, aumento di peso e problemi al fegato.
photo credit: Bernt Rostad via photopin cc