Decay: zombie al Cern di Ginevra

Decay, morti viventi al Cern . “La più grande scoperta nel campo della fisica potrebbere essere l’ultima“. Più precisamente gli zombie dentro il Cern di Ginevra, nati dopo un esperimento finito male con l’acceleratore di particelle, il cui compito resta quello di accertare la presenza della particella di Dio. Fortunatamente l’orribile situazione non è reale, è invece frutto della fervente fantasia di acluni studenti del Cern, che dopo il grande clamore dello scorso luglio sul ritrovamento (presunto) del Bosone di Higgs, si sono divertiti ad immaginare le conseguenze (del tutto fantascientifiche, spiegano i ricercatori che hanno visto il film) di un ipotetico disastro generato dall LHC.

L’ironia ci salverà. Al Cern  l’hanno presa con ironia, negando però (c’è da capirli) una sorta di sponsorizzazione da parte dell’istituzione che gli studenti, produttori e attori della pellicola,  avevano coraggiosamente richiesto. Uno dei ricercatori ha spiegato che “le teorie scientifiche sostenute nella pellicola (scaricabile online Nda), sono così assurde che uno non può fare altro che riderci sopra”. Ridere su morti-rinati che si nutrono di carne umana, in rispetto della migliore tradizione che caratterizza i film con protagonisti gli zombie. Ma se gli studenti si sono palesemente divertiti, sforando nella pura fantascienza e lasciando per un momento da parte la scienza reale, al Cern non l’hanno presa per niente male: un portavoce, scrive l’agenzia Reuters, ha spiegato: “chiaramente non possiamo sostenere un’iniziativa del genere, ma comunque non abbiamo alcuna intenzione di bloccarla. D’altra parte questi studenti hanno semplicemente fatto ciò che generalmente fanno tutti gli studenti di questo mondo”.

La storia. E’ un mercoledì qualunque quando tutto il mondo scientifico è così intento a svelare i misteri del cosmo e dell’origine della vita che non si accorge di qualcosa di piuttosto insolito. Il disastro appena avvenuto dopo un esperimento finito male con l’acceleratore, rilascia nell’aria il Bosone di Higgs e il relativo campo di particelle. Le conseguenze sono devastanti: decine di tecnici, di stanza nel tunnel lungo 27 km, vengono immediatamente trasformati in morti-viventi affamati di carne (ovviamente umana). Un gruppo di scienziati rimane isolato nella sala controllo (per l’occasione spostata sottoterra). Cercheranno di fuggire, ma sarà dura. Ecco il trailer.