Lindsay Lohan dal set allo strip club per sanare i debiti

Chi l’avrebbe mai detto che la giovane promessa “rossa” del cinema hollywoodiano, Lindsay Lohan, si sarebbe ridotta al ruolo di stripper per pagare debiti milionari? La situazione economica dell’attrice non è certo delle migliori: pare infatti che abbia accumulato un debito di 230 milioni di dollari, dovuto al mancato pagamento delle tasse nel 2009 e 2010. La Lohan si è difesa dall’accusa di “evasore fiscale” adducendo il mancato versamento delle tasse ai suoi commercialisti. Intanto l’agenzia delle entrate americana ha sequestrato i conti correnti della Lohan, tanto che l’attrice si troverebbe in difficoltà a pagare il modico affitto, circa 8mila dollari mensili, della sua villa di Los Angeles.

Una star squattrinata, ma comunque non dimenticata in primis dallo show biz: il collega e attore Charlie Sheen si è infatti offerto di versare alla bella Lindsay un assegno pari a 100mila dollari, per aiutarla a sanare i primi debiti. Diffusasi la notizia, anche un famoso strip club di New York ha deciso di fare la sua parte, offrendo un contratto a Lindsay Lohan da 16mila dollari, che le consentirebbero di pagare i due mesi di affitto arretrati. L’ingaggio non prevede alcun nudo, bensì la promozione del sito web dello strip club. Una sorta di testimonial a luci rosse, che dovrebbe promuovere una serie di eventi “speciali” di casa al famoso club. Lindsay accetterà la scottante proposta di lavoro o tenterà altre vie per sanare i suoi debiti? Nulla di strano se accettasse, considerando che qualche mese fa ha deciso di tirare su qualche soldo spogliandosi per Playboy con un shooting da 1 milione di dollari…
photo credit: Marie Smoking TS via photopin cc