Domenica Live, Barbara D’Urso: “Non sono accomodante con Berlusconi”

L’intervista fatta da Barbara d’Urso a Silvio Berlusconi, nel corso della puntata di ieri pomeriggio di Domenica Live, ha fatto molto discutere. Sul web nel giro di pochissime ore sono piovuti tanti commenti negativi sulla bislacca conduttrice, che, in sintesi, è stata descritta come una presentatrice zerbino, dato che secondo molti ha fatto domande all’ex Premier in modo che Berlusconi potesse dare risposte che lo mettessero in buona luce. Ed oggi la D’Urso si difende da tali accuse con alcune dichiarazioni rilasciate a La Repubblica. “Non sono stata accomodante”, afferma la donna. “Nel mio studio sono passati tanti politici, Veltroni, Pannella, Casini, neanche mi ricordo d tutti, e spero che tanti altri verranno. Io sono una donna normale e faccio parlare l’ospite. Ci vede qualcosa di strano? Di qualsiasi partito sia l’ospite gli lascio esprimere il suo pensiero, l’ho fatto con Berlusconi come con gli altri”, aggiunge.

Alla domanda sulla mancanza di un contradditorio durante l’intervista fatta all’ex Presidente del Consiglio, Barbara D’Urso risponde: “Quando intervisto qualcuno, chiunque esso sia – la Sandrelli, Giannini, Berlusconi, Bersani, perché inviterò anche lui – non devo avere un contraddittorio sul piano politico. Gli ho fatto domande da donna normale. La gente mi ferma perché non vuole pagare l’Imu, perché la tredicesima non basta. Se venisse Bersani gli chiederei le stesse cose e gli chiederei anche della mamma”.