Grillo: Solo noi alternativi al Grigio Monti

L’analisi fornita da Beppe Grillo non ammette margini di errore: secondo il “megafono” del Movimento 5 Stelle, le prossime elezioni politiche decreteranno, infatti, la vittoria di Mario Monti, sostenuto indistintamente dalle varie forze politiche in affanno. Da qui l’interrogativo rivolto a Giorgio Napolitano: “Se l’attuale premier gode di un appoggio così ampio – ha chiesto il blogger al capo dello Stato – perché andare al voto anticipatamente?”.

“Rigor Montis è come Figaro, tutti lo cercano, tutti lo vogliono per fare barba e capelli al Paese”. A scriverlo sul suo blog è stato Beppe Grillo, impensierito dal grande successo che il Professore sembra riscuotere in tutti gli ambienti “che contano”. La Merkel e Hollande lo hanno accolto con manifestazioni di giubilo – ha evidenziato l’animatore del Movimento 5 Stelle – Solo lui può infatti continuare la pulizia delle centinaia di miliardi di euro dei nostri titoli di Stato dalle loro banche. E’ un curatore fallimentare di fiducia”.

Senza considerare il consenso bipartisan di cui il Professore gode in Italia, che riesce a tracciare un filo rosso tra il Pd e il Pdl, passando per l‘Udc e per il nuovo Movimento di Luca Cordero di Montezemolo“Se uno per tutti (Monti) e tutti per uno (sempre Monti) – ha quindi domandato Grillo – perché Napolitano anticipa le elezioni? Non c’è alcun motivo. In Parlamento ci sarebbe infatti un’ovazione per l’uomo dell’Agenda Grigia, incondizionata, plebiscitaria dei suoi Grandi Elettori di oggi e di domani. E allora, caro Capo dello Stato – ha insistito il blogger –  perché andare ai seggi di fretta sotto la neve?”. 

“Gli unici che non vorrebbero Rigor Montis all’uscio (è sempre meglio un morto in casa) sono gli italiani ha sottolineato Grillo – Per fargli ingoiare il rospo hanno fondato il Partito Unico con cinquanta sfumature di grigio. Puoi votare chi vuoi, in piena libertà, ma il vincitore è sempre quello”. “Alle elezioni ci saranno solo due scelte – ha tagliato corto il comico genovese – Rigor Montis con tutti i partiti nelle diverse sfumature di grigio e il Movimento 5 Stelle”.