La reazione di Balotelli alla nascita di Pia: A me non interessa

E’ Raffaella Fico, particolarmente inviperita e sofferente, ad affidare l’ennesima tappa di questa gravidanza mass mediatica al settimanale Chi, che in esclusiva pubblica anche le foto della piccola Pia, figlia della showgirl e del calciatore Mario Balotelli. La neo mamma racconta una situazione alquanto amara, chiaramente Balotelli potrebbe smentire e raccontare la propria version dei fatti, ma al momento tutto tace. Raffaella asserisce: “Mario è un irresponsabile, a un certo punto non si è più interessato di niente, né di me, né di nostra figlia. Farò lo stesso il test del Dna per dimostrare al mondo che Pia è sua figlia”. 

La Fico racconta nei particolari anche i momenti relativi al parto della piccola Pia, anche in quel caso la ragazza non avrebbe avuto alcun supporto da Balotelli: “Ho iniziato a sentire le prime contrazioni alle tre del pomeriggio, ma abbiamo chiamato il mio ginecologo solo alle sei. Lui si era raccomandato di chiamarlo solo quando ero sicura di non farcela più, per sfruttare al massimo la tranquillità di casa mia. Alle sei non ho resistito e mi sono precipitata in clinica”.
Dall’arrivo in clinica alla nascita della piccola sono passati soltanto 15 minuti, obbligando la neo mamma a rinunciare all’epidurale.

Di Mario Balotelli, in tutto questo, neppure l’ombra, almeno secondo le affermazioni di Raffaella: “A Mario ho mandato messaggi dalle 15, quando sono iniziate le prime contrazioni, fino alle 18,30, quando sono entrata in sala parto. Sono uscita e gli ho rimandato i messaggi, subito dopo che Pia era nata. Solo a mezzanotte e mezza suona il mio telefono. ‘Mario?’. ‘Eh?’, mi dice. ‘Io ho partorito’. ‘Ah, ok. A me non interessa‘. E ha riappeso. Quella è stata l’ultima volta che l’ho sentito.” 

La bella partenopea è decisamente infuriata, ha deciso di fare il test di paternità allo scopo di dimostrare a chiunque che quella bambina sia la figlia di Mario Balotelli. Ha inoltre aggiunto di non essere interessata ai soldi del calciatore, in quanto, finora, lui non avrebbe dato alcun contributo economico: ““La porta per sua figlia resta aperta. La porta del mio cuore è chiusa per sempre”.