Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Pdl: La Russa lascia, ma senza Gasparri

CONDIVIDI

La “coppia di fatto” del centrodestra italiano sembra destinata a congedarsi. L’ex ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha ufficializzato ieri la scissione dal Pdl con la creazione di un movimento a cui lo storico compagno di partito, Maurizio Gasparri, non ha voluto partecipare. Uno “strappo” mitigato dalle dichiarazioni concilianti dei due, che hanno annunciato la loro separazione politica senza strepiti o clamori.

Ospite del salotto televisivo di Bruno Vespa, Ignazio La Russa non ha usato giri di parole e, a favore di telecamera, ha serenamente ufficializzato le voci circolate con insistenza nelle ultime settimane. “Annunciamo che l’intenzione già nota di dar vita ad un movimento di centrodestra – ha detto – viene confermata. In accordo con il Pdl per correre in coalizione”. “Ieri  (due giorni fa per chi legge, ndr) – ha aggiunto l’ex ministro – c’è stato un incontro di un movimento parallelo degli amici Meloni, Crosetto, Rampelli, Cossiga. Un movimento che ha bisogno ancora di qualche ora per poter insieme a noi – ha precisato La Russa – dare vita a un movimento autonomo che non sarà composto solo da ex An”. 

Tanto quanto basta a far pensare che anche Maurizio Gasparri (da sempre compagno inseparabile delle “scorribande” politiche di La Russa) resti al suo fianco. E invece no: l’attuale capogruppo del Pdl al Senato ha scelto di separare il suo destino politico da quello dello storico “compagno”, come spiegato in una nota diffusa ieri. “Ho sempre sostenuto le ragioni dell’unità del centrodestra e ho partecipato con convinzione e con ruolo attivo alla fondazione del Popolo della libertà – ha scritto Gasparri – Una scelta che ho considerato strategica e non certo transitoria”. “Il Pdl rappresenta l’approdo del cammino compiuto dalla destra politica italiana, per contribuire a fare della nostra una Nazione moderna – ha spiegato l’ex aennino – Ed è questo cammino che intendo continuare a percorrere, per coerenza con quanto ho fatto con profonda convinzione.