Calciomercato estero, Chelsea: 100 milioni per la rivoluzione

Calciomercato estero – La vittoria della Champions League, la conferma controvoglia di Di Matteo e l’esonero del tecnico italiano alla prima occasione utile. Riassunti gli ultimi mesi della gestione Abramovich, al Chelsea è arrivato Benitez, che ha subito deluso ogni aspettativa del magnate russo perdendo anche il Mondiale per Club battuto dai brasiliani del Corinthians. In attesa di poter tesserare un tecnico davvero gradito, il presidente dei Blues avrebbe stanziato 100 milioni di sterline per il mercato di gennaio. A riportare la notizia è il Daily Star, che rende noti anche i primi nomi sul taccuino della dirigenza inglese: Radamel Falcao, Joao Moutinho e Marouane Fellaini.

Rivoluzione – Con un tale spiegamento di forze economiche va da sè pensare che per il club londinese si tratterà di una vera e propria rivoluzione. L’apertura di un nuovo ciclo costa, soprattutto se si decide di puntare su giocatori decisamente affermati come l’attaccante dell’ Atletico Madrid, forse il più forte centravanti in circolazione. Oppure su Moutinho, centrocampista di tecnica e corsa che è ancora al Porto per il semplice motivo che le richieste del club portoghese sono alte: quando si tratta di denaro, però, Abramovich non teme niente e nessuno.

Novità – Chi invece si è dimostrato un ottimo giocatore, senza però avere l’opportunità di misurarsi con grandi palcoscenici è Marouane Fellaini, centrocampista dall’ormai famosa capigliatura che con l’Everton è cresciuto tanto da attirare su di sè le attenzioni di tutte le big europee. Certo è che data l’abbondanza di nuovi arrivi, che vanno ad aggiungersi ai giocatori già in rosa, qualcuno dovrà fare le valigie: il primo indiziato è Sturridge. Dopo essere stato etichettato come uno dei migliori prospetti inglesi, l’attaccante si è trovato chiuso dai vari Oscar e Mata e a gennaio partirà, anche perchè a giugno del 2013 mancherà solo un anno alla scadenza del suo contratto e non sembrano esserci margini per il rinnovo. Per lui pare che il Liverpool abbia superato la concorrenza del Tottenham.