Calciomercato Roma, Burdisso medita l’addio: a gennaio torna in Argentina?

Calciomercato RomaNicolas Burdisso potrebbe lasciare i campi di Trigoria in questo mercato di gennaio. Dopo il tremendo infortunio che l’ha tenuto lontano dai campi di gioco per quasi tutta la scorsa stagione, non riesce a convincere Zeman negli allenamenti settimanali, conseguenza di ciò è la panchina perenne a cui è costretto nei week end calcistici.

Professionalità – A differenza di molti altri giocatori, e anche ex compagni (che adesso indossano la maglia viola), Burdisso non è rancoroso con nessuno, ha stima di Baldini e Sabatini e la cosa è reciproca, visto che lo scorso anno dopo il grave ko i due dirigenti gli offrirono il rinnovo di contratto. Durante la settimana si allena come un forsennato, ma per Zeman non basta: il duo MarquinhosCastan è più idoneo alla sua idea di calcio e di difendere. Ecco allora la decisione del sudamericano di trasferirsi altrove, per rimettersi in gioco da professionista serio qual’è.

Motivazioni – ‘El Bandito’, come viene chiamato in patria e non solo, è un classe 1981, ha ancora uno o due anni di calcio a buoni livelli nelle gambe e vuole sfruttarli per convincere chi di dovere che può far parte dei prossimi Mondiali 2014, che si giocheranno in Brasile. Economicamente per la Roma si tratterebbe di un sollievo, visto che Burdisso costa alla società al lordo più di 5 milioni di euro. Per portarlo nella capitale nel 2010, a titolo definitivo, la vecchia gestione pagò all’Inter 8 milioni di euro, non poco ma nemmeno moltissimo per uno dei migliori difensori della Serie A della stagione precendente. In caso di partenza si tratterebbe dell’ennesimo pezzo di vecchia Roma che se ne va: segno dei tempi che passano, anche se per grinta e voglia di fare, ‘Il Bandito’ resterà giustamente impresso nelle menti dei simpatizzanti giallorossi.