Il provvedimento sulle liste pulite resta bloccato in Senato. Manca l’approvazione

Il provvedimento approvato dal Consiglio dei Ministri sulle liste pulite non supera lo scoglio della Commissione Bilancio del Senato.
Il testo, che proprio ieri aveva ottenuto il via libera dal Senato e ora rischia di arenarsi in vista delle prossime elezioni, doveva arrivare oggi in Consiglio dei Ministri per l’approvazione definitiva. La notizia è stata confermata dal Ministro Cancellieri che però si è detta tranquilla perché “la grandissima sensibilità e attenzione della Camera e delle due commissioni del Senato che hanno già espresso il parere sul provvedimento, una misura definita da molti epocale”, e inoltre non rappresenta un provvedimento di spesa, l’ok quindi dovrebbe arrivare a breve.
Il testo sulle liste pulite prevede l’incandidabilità dei condannati a cariche pubbliche. Il governo, così come la società civile, ne aveva chiesto l’approvazione prima delle prossime elezioni.
La parola quindi resta ai partiti.

Matteo Oliviero