Damon Lindelof non scriverà il sequel di Prometheus

Damon Lindelof non si occuperà della sceneggiatura del sequel di Prometheus. La notizia è ora ufficiale, essendo stata confermata dalla 20th Century Fox. Lo sceneggiatore ha spiegato in una recente intervista che, dopo la distribuzione nelle sale del film, si era incontrato personalmente con il regista per parlare del secondo capitolo del nuovo progetto legato alla mitologia di Alien e, in quell’occasione, aveva comunicato la sua indisponibilità a occuparsi dello sviluppo della trama a causa del troppo lavoro.
Damon Lindelof ha raccontato a Collider che non è in grado di occuparsi di più sceneggiature o produzioni allo stesso tempo, a differenza del suo amico J.J. Abrams, e preferisce concentrarsi su una cosa alla volta.
Ridley Scott non gli aveva inoltre chiesto ufficialmente di rimanere nel team creativo del suo prossimo film, anche se lo aveva convocato per parlare del sequel.

Lo sceneggiatore di Prometheus, che aveva sostituito Jon Spaihts nella fase di riscrittura, ha spiegato che il finale era rimasto aperto proprio per permettere eventuali sequel, non direttamente collegati ad Alien ma comunque parte della stessa dimensione narrativa.
Damon Lindelof attualmente è impegnato con Star Trek 2 e un progetto di cui sarà produttore e sceneggiatore insieme a Brad Bird intitolato 1952 (la cui produzione dovrebbe iniziare a metà del 2013 e avere come protagonista George Clooney), oltre ad occuparsi di una nuova serie tv.