Roma, metro B bloccata per ore: “Sabotaggio”

Nuova giornata d’inferno per i pendolari romani che, per tutta la mattinata di oggi, hanno dovuto lottare con il blocco della metropolitana. Solo intorno alle ore 13 il servizio è tornato regolare e la Capitale ha iniziato nuovamente a scorrere, almeno per quanto riguarda il suo traffico e i suoi collegamenti suburbani.

Blocco metro B a Roma – Un cavo tranciato da uno dei treni metropolitani in corsa, un calo di energia e un interruttore generale danneggiato da ignoti. Queste sarebbero le cause che hanno bloccato l’intera linea della Metro B di Roma questa mattina, dalle prime ore fino alle ore 13. Questi tre elementi avrebbero mandato in tilt il sistema provocando il fermo di diversi vagoni e provocando gravi disagi ai pendolari che ogni mattina scelgono di muoversi con i mezzi pubblici.

Paura nella stazione Tiburtina – Tanta paura nella giornata di oggi: c’è chi ha anche pensato che fosse giunta realmente la fine del mondo e che i Maya ci avessero azzeccato nella loro profezia. Tanta è stata la paura che questa mattina ha colpito i migliaia di pendolari che viaggiano con i mezzi pubblici. Intorno alle ore 9.45 la stazione metro Tiburtina, appena ricostruita, è stata evacuata, mentre è stato deciso lo stop su tutta la linea, fino all’incirca alle ore 13. Il servizio metro è stato interrotto tra Castro Pretorio e Laurentina in entrambi i sensi di marcia. Disagi anche sulla linea metro A.

Atti vandalici – L’azienda Atac, che si occupa dei trasporti pubblici capitolini, in una nota ufficiale ha parlato apertamente di “atti vandalici non casuali”. La Procura di Roma ha aperto un’indagine per capire quanto successo e trovare i colpevoli, finora ignoti.