Eddie Redmayne racconta la sua esperienza sul set di Les Misérables

Les Misérables è uno dei film più attesi del 2013, e già in piena corsa verso la cerimonia di consegna dei premi Oscar grazie alle performance di Anne Hathaway e Hugh Jackman. Nel cast di star che ha portato sul grande schermo il celebre musical c’è anche Eddie Redmayne, attore già applaudito e apprezzato in My week with Marylin e numerosi progetti televisivi. Nel film diretto da Tom Hooper Eddie interpreta Marius, diviso tra l’amore che prova per Cosette (Amanda Seyfried) e quello per Eponine (Samantha Barks).
In una recente intervista rilasciata al sito internet statunitense Vulture, l’attore ha raccontato quanto sia stata complicata la preparazione vocale necessaria a recitare sul set. Con a disposizione un vocal coach, Redmayne ha iniziato ad avere una maggiore consapevolezza della sua voce e dei muscoli necessari per cantare, nonostante avesse già avuto qualche esperienza come corista durante gli anni del college.

Eddie Redmayne si è avvicinato per la prima volta al musical Les Misérables quando aveva solo sette anni, andando a vederlo a teatro, e al tempo sognava di interpretare Gavroche, da lui considerato come un eroe.
Quando all’attore è giunta voce che era in preparazione una versione cinematografica dello spettacolo tratto dal romanzo di Hugo, ha registrato una sua interpretazione del brano Empty Chairs at Empty Tables e ha ottenuto l’audizione decisiva di fronte ai realizzatori del film.
L’esperienza sul set per Eddie è stata molto intensa, sopratutto perché si dichiara molto critico nei confronti di se stesso e mai soddisfatto del risultato finale, ma ha avuto modo di apprezzare da vicino la bravura dei suoi colleghi e del regista che ha guidato in maniera impeccabile l’intero cast.