Il sequel di Biancaneve e il cacciatore si farà, ma senza il regista Rupert Sanders

Uno dei campioni d’incassi nelle sale cinematografiche di questo 2012 che sta per concludersi è stato Biancaneve e il cacciatore, la versione fantasy a sfumature dark della classica fiaba conosciuta in tutto il mondo.
Il film, diretto dal regista Rupert Sanders, ha come protagonisti Charlize Theron, Kristen Stewart e Chris Hemsworth, e ha guadagnato oltre 396 milioni di dollari in tutto il mondo, convincendo in poco tempo la Universal Pictures a mettere in cantiere un sequel.
I piani della casa di produzione sono stati però messi a rischio dallo scandalo che ha animato gli amanti dei gossip hollywoodiani per tutta l’estate: la relazione extraconiugale del regista, sposato con l’attrice Liberty Ross, con la diva di Twilight, che faceva coppia fissa con Robert Pattinson.
Dopo le scuse ufficiali e il difficile ricongiungimento con i rispettivi partner, rimaneva in dubbio il sequel del film che aveva avvicinato Rupert e Kristen. La difficile situazione si è conclusa con la rinuncia di Sanders alla regia, permettendo alla Universal di procedere con i suoi piani.

Il sequel di Biancaneve e il cacciatore, anche senza una guida dietro la macchina da presa, sta avviandosi verso le fasi conclusive della pre-produzione. Kristen Stewart, confermata nel ruolo della protagonista, ha rivelato qualche dettaglio durante le interviste promozionali di On The Road, attualmente in programmazione nei cinema americani.
Secondo quanto dichiarato dall’attrice, la trama sarà una perfetta continuazione degli eventi narrati nel primo film, e si preannuncia come “fantastico” e “pazzesco“. La Universal Pictures avrebbe inoltre richiesto una grande segretezza sui dettagli del sequel, di cui non è ancora stata annunciata la data di inizio delle riprese.