Home Notizie di Calcio e Calciatori

Pagelle Pescara-Catania: Circo Togni, Barrientos non basta

CONDIVIDI

‘Friday night’ sconvolgente quella di ieri, segnato dalla vittoria del Pescara per 2-1 sul Catania nel primo posticipo della 18^ giornata di campionato, l’ultima dell’anno. Gli abruzzesi hanno vinto con una rete surreale di Togni al 94′ a gioco fermo, quando ormai i giocatori erano con un piede negli spogliatoi. Grande prova di caparbietà della compagine pescarese  che si porta a quota 17 punti e tira un sospiro di sollievo in attesa delle partite di oggi per sperare di mettere un po’ di spazio tra sé e la zona retrocessione. Sicuramente si è messa alle spalle il Cagliari, che dopo la sconfitta con la Juventus in rimonta al Tardini di Parma si attesta con fermezza alle spalle della compagine adriatica. Partenza a spron battuto per il Pescara, che si è imposto sugli etnei con un pressing asfissiante, ma il Catania ha risposto con due ripartenze che hanno calmato i bollenti spiriti degli abruzzesi, almeno fino al 23′, quando Weiss sale in cattedra e ispira Celik. Palla dentro, equilibrio spezzato e ritmi falsati. Il Pescara infatti si adagia tra le mura casalinghe, il pressing difensivo cessa e dopo meno di un quarto d’ora Barrientos purga Perin. 1-1 e si va negli spogliatoi. Ritmi forsennati in avvio, con le squadre ben rimescolate dagli allenatori durante l’intervallo. Ma dopo una ventina di minuti subentra la stanchezza e la partita si fa più fisica. Nessuna delle due squadre molla e il gol era nell’aria, poi al 94′ Nielsen si posiziona centralmente davanti all’area e si fa fare un fallo che vale oro. Togni posiziona la palla e tira una brutta copia de ‘La Maledetta’ di Andrea Pirlo, ma è sufficiente per beffare Andujar e gonfiare sotto la Curva Nord dei Pescaresi la palla del 2-1.

Pescara (4-3-1-2):
Perin 5.5: Non riesce ad essere una sicurezza per la squadra e dietro le linee difensive si muove con agitazione e poca autorità. Riesce però a sfoderare dei numeri dal cilindro quasi inspiegabili, salvando due palle gol clamorose. Indecifrabile;
Balzano 6: Molto instabile, ma tra alti e bassi riesce a mantenere la posizione e tirar su una barriera con i compagni che basta a limitare i danni;
Capuano 6.5: Il migliore della difesa, tiene la posizione e riesce anche a spingere e nel secondo tempo porta al quasi-gol Caprari;
Terlizzi 5: Disattento e scoordinato, sbaglia una tonnellata di disimpegni e rischia di far capitolare la squadra con un erroraccio nella ripresa;
Modesto 5.5: Mezzo voto in più perché ci mette lo zampino in occasione del gol, ma Izco e Barrientos letteralmente se lo mangiano. A metà ripresa va ko e viene sostituito;
Nielsen 6.5: Lui non ci sta a mollare e non lo fa fino alla fine, quando si prende una punizione al 94′ da posizione strategica. Il gol è anche un po’ suo;
Togni 7: La sua prova onesta diventa storica grazie al suo gol circense che nessuno riesce ancora a spiegarsi, ma che porta il Pescara alla notte di Natale con 3 punti in più di serenità;
Bjarnason 6: Si fa saltare con facilità in occasione del gol di Barrientos e raramente riesce ad essere preciso, ma non molla mai e spinge con discreta continuità;
Weiss 6.5: L’uomo in più che offre lampi di genio a una squadra che tecnicamente lascia molto a desiderare. Suo l’assist per Celik in occasione del primo gol;
Abbruscato 4: Potrebbe essere più remunerativo giocare in 10. Attrezzo inutile;
Celik 7: Insieme a Weiss è uno di quelli che dà ritmo alla squadra e la rende pericolosa. riesce anche a trovare il gol nonostante sia affiancato da un palo della luce in fase offensiva;
Allenatore Cristiano Bergodi 6: Il suo lavoro lo fa e trova 3 punti importantissimi, ma se non sarà supportato da un mercato di riparazione di un certo livello dovrà comprarsi un fegato di scorta;
Zanon 6 (dal 68′): Subentra a Modesto e fa il suo lavoro meglio dell’infortunato. Lui qualche cross riesce a metterlo dentro;
Caprari 6 (dall’80’): E’ bravo Andujar, ma lui si mangia un gol di tap in a un basso dalla porta.

Catania (4-3-3):
Andujar 5.5: Si accascia inutilmente nel gol di Togni, ma ottima parata su Caprari;
Alvarez 5.5: Weiss lo fa impazzire e gli impedisce di supportare la squadra in fase offensiva, poi si infortuna e conclude il suo match prematuramente;
Legrottaglie 6.5: Annulla Abbruscato in fase area (se ce ne fosse bisogno);
Spolli 6: Dà forza e grinta alla squadra, anche se si cala un po’ le braghe in occasione del gol di Celik come tutta la linea difensiva;
Marchese 6: Prestazione onesta, arricchita da un gol annullato. Sul suo angolo di gioco, però, governa di mestiere;
Izco 6.5: Tra i migliori, ispira i compagni e cerca di beffare l’eterno distratto Perin, ma riesce nel suo intento in una sola occasione, quando mette in rete Barrientos;
Lodi 5.5: Le luci dalla cabina di regia sono fulminate, la sua serata è spenta e non riesce in nessun modo ad arricchire la manovra dei rossazzurri;
Almiron 6-: Ottimo negli spazi stretti, lotta come una belva su tutti i palloni, ma esagera proprio al 94′, regalando la punizione che porterà in vantaggio il Pescara;
Castro 5.5:  Prende il palo, ma poi dimostra di non avere le armi sufficienti per ferire la difesa avversaria e arretra troppo. Fuori ruolo;
Gomez 5.5: Va vicino al gol due volte, ma non dà continuità al suo gioco e si taglia fuori fino al 76′, quando viene sostituito;
Barrientos 7: Ottime notizie per il Catania da questo lato del campo per un ritrovato Barrientos che gioca una bella partita e regala un bel pareggio (anche se temporaneo) alla propria squadra;
Allenatore Rolando Maran 6-: Riesce a giocarsela bene anche senza una punta di ruolo, ma la squadra non dimostra la splendida condizione di altre partite addirittura più importanti;
Bellusci 6 (dal 43′): Dal suo ingresso si assiste a un calo graduale di Weiss;
Morimoto s.v. (dal 76′). 

http://www.youtube.com/watch?v=K1hQuoCPa0o&feature=youtube_gdata

 

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram