Grillo e la macabra danza degli scheletri

La “salita” in politica di Mario Monti? Per Beppe Grillo l’inizio di una “danza” indecorosa, destinata a consegnare un’immagine ancora più screditata della classe politica italiana. Dopo gli annunci del premier dimissionario, in molti hanno deciso di fare le valigie dal proprio partito per tentare l’avventura montiana: un “cambio di passo” che l’animatore del Movimento 5 Stelle ha denunciato con la consueta veemenza.

Il rinnovato impegno del Professore ha determinato qualche cambiamento nei partiti, dai quali non pochi parlamentari hanno scelto di congedarsi. E così, se a dire bye bye a Pier Luigi Bersani sono stati il giuslavorista Pietro Ichino e altri 4 democratici (Benedetto Adragna, Lucio D’Ubaldo, Giampaolo Fogliardi e Flavio Pertoldi), ad annunciare la loro fuoriuscita dal Pdl sono stati invece Giuliano Cazzola, Franco Frattini, Alfredo Mantovano e Beppe Pisanu. “Spostamenti” che hanno attirato l’attenzione di Beppe Grillo, che in un caustico post pubblicato ieriha puntato l’indice contro gli “scambisti” di fine anno.

 “La politica, del resto, è l’arte del possibile ha annotato il blogger sul suo sito – Il girotondo attrae nuove, ma sperimentate, comparse. Come la luce le falene, i tremontini, i giannini, i montezemolini si affollano alle sedie“. “Un 20% delle sedie era prenotato dal M5S – ha evidenziato Grillo – Era necessario anticipare il ballo per conservare lo stesso numero di sedie, e così è stato. Il Gran Cerimoniere (Giorgio Napolitano, ndr), che non voleva che la danza si svolgesse con lo spartito del Porcellum ha rincarato il “megafono” del Movimento 5 Stelle – ha deciso che si ballerà in inverno per la prima volta nella storia della Repubblica, con il Porcellum e senza che il capo sedia Rigor Montis chiedesse la fiducia alle Camere”.

“La danza delle sedie musicali potrebbe però trasformarsi per la Casta in qualcosa di inaspettato – ha vaticinato Grillo – In un ballo degli scheletri, in una danza macabra con la sepoltura definitiva di coloro che hanno portato il Paese allo sfascio e ora dicono di volerlo salvare senza il minimo pudore”.