J.J. Abrams ha rifiutato un coinvolgimento in Star Wars – Episode VII

Dopo la conclusione del passaggio di proprietà della Lucasfilm alla The Walt Disney Company, i progetti sui nuovi capitoli della saga di Star Wars hanno iniziato a prendere forma.
Il regista J.J. Abrams ha rivelato una curiosità relativa all’Episodio VII: durante un’intervista a Empire, il creatore di serie culto come Lost, ha infatti raccontato che ha avuto la possibilità di essere coinvolto nella produzione, ma ha rifiutato.
Abrams ha spiegato di aver incontrato Kathleen Kennedy e di averle detto che non avrebbe potuto accettare di far parte del progetto a causa della sua lealtà nei confronti di Star Trek di cui ha concluso le riprese del sequel e, sopratutto, perché grande fan della saga stellare creata da George Lucas. “Preferisco far parte del pubblico senza sapere cosa sta per succedere piuttosto che essere coinvolto nei dettagli della sua realizzazione“, ha dichiarato il filmmaker.

Episodio VII dovrebbe essere distribuito nelle sale nel 2015 e si conosce già il nome dello sceneggiatore a cui è stato affidato il delicato incarico di dare vita a nuove avventure dei cavalieri jedi: Michael Arndt, già autore di Little Miss Sunshine.
Nessuna indiscrezione, invece, per quanto riguarda il possibile regista (anche se si ritiene Matthew Vaughn un probabile candidato) o sulla trama definitiva della futura trilogia. Rimane quindi una possibile opzione il ritorno sugli schermi dei personaggi classici e degli attori che li hanno resi famosi, da Carrie Fisher a Harrison Ford.