Roma: crolla palazzo in ristrutturazione. Voragine in via Dulceri

Poteva trasformarsi in una vera e propria tragedia, ma per fortuna così non è stato, il crollo di una palazzina nella periferia della Capitale, che ha provocato l’apertura di una voragine nel pieno di una strada nel quartiere di Tor Pignattara, ma che, fortunatamente, non ha provocato vittime.

Crolla palazzina disabitata nel quartiere di Tor Pignattara – Un edificio in ristrutturazione, un villino di due piani, è crollato questa mattina a Roma in via Dulceri, nel quartiere di Tor Pignattara, zona periferica della Capitale. Finora non risultano feriti, ma i Vigili del Fuoco e gli operatori sanitari del 118 stanno tentando di capire se all’interno della struttura, prima del crollo, potesse esserci qualche operaio. Lo stabile era recintato ed era stato sgombrato qualche tempo fa a causa dei lavori di ristrutturazione e di consolidamento che erano cominciati da alcuni mesi.

Il crollo ha provocato una voragine – Secondo la ricostruzione dei Vigili del Fuoco giunti sul posto, il villino disabitato, costruito su due piani, è completamente collassato su se stesso. Il crollo ha provocato l’apertura di una voragine di diversi metri e, per questo motivo sono stati evacuati altri due palazzi nei pressi del villino crollato, la costruzione attigua e quella di fronte.

Rischi per i cittadini – “Nonostante i numerosi esposti dei cittadini e dei consiglieri municipali, e in barba alle diffide della polizia locale, nel VI municipio si continua a costruire senza i necessari criteri di sicurezza, e buona parte del territorio è a rischio” dichiarano in una nota congiunta Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale, Francesco Corsi, capogruppo Pdl e Guido Verdecchia, presidente della Commissione Trasparenza del VI Municipio.