Berlusconi senza freni: Monti inferiore, io superiore

L’esuberanza mediatica di Silvio Berlusconi – diventato il “prezzemolino” dei contenitori televisivi più nazionalpopolari – non conosce freni. Intervenuto ieri a Uno mattina, l’ex presidente del Consiglio è ritornato su alcuni punti nevralgici del suo programma elettorale insistendo sulla possibilità di abolire l‘Imu. E inanellando una serie di “stoccate” all’indirizzo del suo successore a Palazzo Chigi.

“Non temo Monti perché da deus ex machina qual era stato proposto, se scende in politica diventa un protagonista qualunque”. Lo ha affermato l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ospite ieri della trasmissione Rai Uno mattina. Una sicurezza, la sua, ostentata a più riprese e corroborata da “uscite” particolarmente muscolari. Come quella in cui ha ironizzato sulla “salita” in politica di Mario Monti: Lui dice sale, giustamente – ha spiegato il Cavaliere – perché aveva un rango inferiore di quello di presidente del Consiglio. Io ho detto sceso in campo perché avevo un rango superiore“.

“Se qualcuno dice che non si può togliere l’Imu – ha aggiunto l’ex premier riferendosi a Mario Monti – non capisce nulla di economia e di contabilità dello Stato”. “E’ pronto il disegno di legge che fraziona i risparmi per togliere l’Imu aumentando di poco alcol, tabacchi, scommesse e giochi”, ha assicurato Silvio Berlusconi. Di più: “La cura di Monti è stata assolutamente sbagliata – ha rincarato Berlusconi – È stato come nel Medioevo, quando i malati si curavano con un salasso dopo l’altro finché non morivano”.

Una bocciatura su tutti i fronti, che ha spinto il Cavaliere a fornire la sua personale ricetta: “Il percorso verso la recessione si può invertire anche dando fiducia agli italiani – ha spiegato l’ex premier – perché quando hai paura consumi di meno. L’equazione del benessere è sempre la stessa – ha rimarcato il presidente del Pdl – meno tasse sulle famiglie, sul lavoro, sulle imprese uguale più lavoro, più produzione, più consumi, più fondi nelle casse dello Stato per aiutare chi è rimasto indietro e ha più bisogno”. 

 

 

 

Articolo precedenteWarm Bodies: i primi quattro minuti del film
Articolo successivoPdl-Lega: alleanza in stand by
Siciliana di origine, romana d'azione, scrivo da anni occupandomi principalmente di politica e cronaca. Ho svolto attività di ufficio stampa per alcune compagnie teatrali e mi muovo con curiosità nel mondo della comunicazione. Insegnante precaria, sto frequentando un corso per insegnare italiano agli stranieri.