Calciomercato Juventus, il Cagliari vende: occhi su Astori e Pinilla

Calciomercato Juventus – Davide Astori nel reparto arretrato, Mauricio Pinilla in quello avanzato: Beppe Marotta è pronto a bussare alla porta del Cagliari. Alla ricerca di un paio di rinforzi da consegnare ad Antonio Conte nel prossimo calciomercato invernale, il direttore generale della Juventus sta monitorando con grande attenzione la delicata situazione del club sardo. Le parole di Marroccu, che ieri ha reso pubblico il difficile momento economico vissuto da Cellino, hanno di fatto aperto alla cessione dei più importanti giocatori rossoblù: “E’ già scattato l’assalto alla diligenza, abbiamo avuto offerte per tutti“, ha ammesso candidamente il dg del Cagliari.

Serve un centrale – Le prime sono arrivate da Napoli. Alle prese con una difesa improvvisamente sguarnita (Cannavaro e Grava squalificati fino al termine della stagione, Aronica promesso sposo del Palermo), Mazzarri ha chiesto a gran voce un centrale affidabile. Bigon ha pensato ad Astori, ma non è stato l’unico. Anche la squadra bianconera ha perso un paio di pezzi nel reparto arretrato, da Lucio – volato al San Paolo ancor prima dell’apertura del mercato – a Chiellini, ai box fino a fine febbraio per il problema al polpaccio accusato 10 giorni fa. Oltre a Peluso, il cui arrivo è sempre più vicino, Conte ha bisogno di difensore “vero”, più adatto ad affiancare Barzagli e Bonucci.

Quinta punta – Marotta si buttò su Astori già in estate, quando la situazione relativa Bonucci (squalifica sì-squalifica no) era nebulosa. Cellino, forte dei 15 milioni offerti dallo Spartak Mosca, oppose una ferma resistenza: un atteggiamento che oggi, a fronte di una proposta economicamente rilevante, difficilmente potrebbe permettersi di tenere. Il discorso, naturalmente, non vale solo per il difensore scuola Milan, ma anche per gli altri big. Viste le difficoltà ad arrivare a Drogba e Llorente, la Juventus potrebbe pensare a Pinilla per rimpiazzare l’infortunato (fino a marzo) Bendtner: anche in questo caso le porte del Cagliari non sarebbero chiuse.
photo credit: mastersbs via photopin cc