Hanno ucciso l’Uomo Ragno. La Marvel fa morire il suo super eroe

Hanno ucciso l’Uomo Ragno e questa volta chi è stato lo sappiamo benissimo. La Marvel, infatti, ha deciso, nel numero 700 del suo celebre fumetto, di far morire il suo protagonista, il super eroe dal volto coperto, che si muove tra i palazzi aggrappandosi alle sue ragnatele. Ad ucciderlo è stato il suo nemico di sempre, il dottor Octopus. La morte del noto super eroe rappresenta una vera e propria svolta storica per i fan dell’Uomo Ragno, e per tutti i cultori dei fumetti.

La morte de l’Uomo Ragno – L’Uomo Ragno è stato ucciso; e questo non è un riferimento a quella che è stata la celebre canzone-tormentone degli 883 che nei primi anni Novanta ha spopolato in lungo e in largo per tutta la nostra penisola, ma è la pura verità. Il giovane Peter Parker, che da oltre cinquant’anni veste i panni di Spiderman, è stato sconfitto dal suo acerrimo nemico storico, il dottor Octopus, a cui deve piegarsi dopo tante battaglie.

La svolta storica nei fumetti – I cultori dell’immortale saga dell’Uomo Ragno hanno trovato ieri nelle edicole americane una sorpresa sconvolgente, nell’aprire le pagine del volume numero 700, intitolato ‘The Amazing Spiderman’. La copertina del fumetto prometteva un confronto finale tra l’eroe e la sua nemesi, il Doctor Octopus; e, in effetti la storia raccontata all’interno giunge all’inevitabile chiave di svolta, una battaglia dall’esito imprevisto e altamente drammatico. Otto Octavius piega il corpo del suo avversario e ne conquista la mente, al punto di distruggerlo. Dopo cinquant’anni sarà questa la fine di Spiderman? Niente affatto. Il mito della fenice quasi sicuramente varrà anche per l’Uomo Ragno che potrebbe rinascere dalle sue ceneri. Peter Parker dunque, e il suo alter ego Spiderman ritorneranno a vivere in un mondo che ha bisogno di credere nei suoi super eroi.