La stampa britannica ha deciso: Sherlock è il miglior show del 2012

I critici britannici hanno deciso: Sherlock è il miglior programma andato in onda sulle tv nazionali nel 2012.
Il risultato è il frutto delle scelte dei critici e dei giornalisti di Radio Times ed è stato annunciato online. Il direttore editoriale Tim Glanfield, parlando del serial con protagonista l’attore Benedict Cumberbatch, ha dichiarato: “Sherlock ha offerto l’evento televisivo dell’anno con tre episodi perfetti“.
Quasi a sorpresa, il pluripremiato in tutto il mondo Downton Abbey è arrivato solo in ottava posizione, scivolando di tre posti rispetto al 2011.
Alle spalle della seconda stagione della versione contemporanea delle indagini del detective ideato da Arthur Conan Doyle, ci sono invece Homeland e Twenty Twelve, un mockumentary dedicato alle Olimpiadi estive andato in onda sulla BBC2.

Nei migliori cinque programmi dell’anno hanno trovato posto anche The Thick of It, satira politica co-prodotta dalla BBC in collaborazione con Hulu, e Fresh Meat, una sitcom ambientata nel mondo degli studenti.
I critici britannici hanno inoltre relegato un cult storico come Doctor Who solo alla quindicesima posizione.
A perdere il maggior numero di posti in classifica è stato però The Killing, nella sua versione originale danese: dalla vittoria del 2011 si è fermato, dodici mesi dopo la gloria, al trentottesimo posto.
Le riprese della terza stagione di Sherlock dovrebbero iniziare nel mese di marzo e, secondo le dichiarazioni dei creatori della serie, gli episodi si ispireranno al romanzo L’avventura della casa vuota, pubblicato nel 1903, anche se ne verranno modificati diversi passaggi.