Home Spettacolo Cinema

Warm Bodies: i primi quattro minuti del film

CONDIVIDI

L’approvazione della scrittrice Stephenie Meyer è già una garanzia per i tanti appassionati di romanzi young adult, ma il romanzo Warm Bodies di Isaac Marion ha saputo distinguersi per originalità e stile, diventando negli Stati Uniti un vero fenomeno editoriale. Qualità che sembrano essere state mantenute anche nell’adattamento cinematografico del libro, sugli schermi a fine gennaio.
Il protagonista è R., uno zombie che vive in un aeroporto abitato dai Morti, ma la cui mente sembra alla ricerca di qualcosa di meglio rispetto alla sua grigia esistenza. La situazione cambia radicalmente quando R. uccide un ragazzo di nome Perry e ne rivive i ricordi, spingendolo a salvarne la fidanzata Julie.

Online sono apparsi i quattro minuti iniziali del film, diretto dal regista Jonathan Levine, già autore dell’agrodolce 50/50. Protagonisti del film sono l’attore Nicholas Hoult e Teresa Palmer, mentre il personaggio di Perry è stato affidato a Dave Franco. La produzione è la stessa che ha creato il fenomeno Twilight e le aspettative nei confronti del nuovo progetto sono molto alte.
Dalla prima sequenza del film si scoprono già un paio di differenze rispetto al testo originale: R. non indossa abiti eleganti, ma ha un look più giovanile e, come spiega nel video, forse da “disoccupato”, e probabilmente anche l’età e l’aspetto del suo migliore amico, M., sarà diversa rispetto alle pagine di Warm Bodies.
I primi quattro minuti del lungometraggio sono però un’ottima introduzione alle tematiche e allo stile, ricco di umorismo a tinte dark, della storia ideata da Isaac Marion che unisce con bravura l’ambientazione tragica a una storia romantica e, a tratti, divertente.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram