Parla Katarina Knezevic: “Berlusconi fidanzato? Tutta una montatura elettorale”

L’ex Miss Montenegro non ci sta. Katarina Knezevic, presunta ex di Silvio Berlusconi (così è stata presentata nei vari processi legato allo scandalo “Bunga bunga”), non sembra aver mandato giù la nuova relazione del patròn di Mediaset con la 28enne campana Francesca Pascale, e lo ha reso chiaro nel corso di un’intervista a Il Fatto Quotidiano. Più che un’intervista, in realtà un coacervo di frasi e commenti, a metà tra la dichiarazione d’amore di una ragazza disperata e l’invettiva di una donna inviperita. Per cominciare, prima di tutto, l’amore disperato: “Sono ancora innamorata di Berlusconi come e più del primo giorno – ha confessato al quotidiano di Gomez e Travaglio -. Per un uomo così io ammazzerei e sono anche pronta a morire per lui. Mi sento distrutta, ma so che vincerò. Sono ancora io la donna di Silvio. Lui mi chiama sempre, il nostro amore è più grande della Pascale e di tutta Italia“.

“Tutta una montatura” – Un amore non corrisposto, però, può anche destare le ire funeste di una donna ferita. Ecco quindi che alla disperata dichiarazione d’amore della Knezevic, segue un’invettiva chiara e limpida, diretta contro la nuova relazione pubblica e dichiarata di Berlusconi: “Con Francesca è tutta una montatura: niente è come sembra. È tutto frutto di un contratto: la storia di Berlusconi fidanzato è stata costruita per la campagna elettorale. Sono io la sua futura moglie. Francesca è una figura pubblica, messa lì per i fotografi e le telecamere. Io sono più giovane, più bella e più brava“. Parola di giudice – pardon, di donna – imparziale.

photo credit: CiuPix via photopin cc