Eccessi e feste contro il sano riposo

Da Natale all’Epifania due i fatti certi per gli italiani: ci si abbandonerà agli accessi sulle tavole, tra brindisi alla “salute” ed abbuffate,  e il sano riposo sarà costretto a venir meno… Se è vero che le partite a carte e le lunghe serate tra amici tolgono diverse ore di sonno, lo è altrettanto il fatto che pranzi e cene troppo ricchi sono potenti nemici del sonno. A lanciare l’allarme è il professore Francesco Peverini, direttore scientifico della Fondazione per la ricerca e la cura dei disturbi del sonno di Roma. Secondo l’esperto, durante le feste natalizie, gli equilibri legati al riposo sono destinati ad essere distrutti a causa degli eccessi alimentari, di cibi ricchi di grassi e dell’assunzione di alcool, i quali incidono su quanti affetti da insonnia e apnee notturne.

Al di là della concitazione di questi giorni di festa, in cui potremmo avere l’esigenza di dormire meno – ha commentato il professore Peverini –  il sonno può  richiedere il suo pedaggio a causa degli eccessi alimentari o dell’aumentata assunzione di alcool, frequente durante le feste”. Le feste rappresentano inoltre una minaccia al sano riposo soprattutto tra gli adolescenti, i quali tendono ad avere una maggiore necessità di dormire: “In alcuni adolescenti è facile osservare una tendenza a dormire di più. La maggior parte dei ragazzi ha infatti bisogno di circa nove ore di sonno per notte, talvolta anche di più, per mantenere una vigilanza diurna ottimale”- ha infatti spiegato Peverini.
photo credit: [ piXo ] via photopin cc