Hillary Clinton ricoverata d’urgenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29

L’ex segretario di stato americano Hillary Clinton, è stata ricoverata d’urgenza al Presbiterian Hospital di New York per un embolo. Una complicazione che è conseguenza della commozione cerebrale in seguito ad uno svenimento avvenuta lo scorso 15 dicembre. I medici non escludono il rischio di trombosi e stanno sottoponendo la paziente ad una terapia anticoagulante e parlano apertamente di possibili ulteriori interventi nelle prossime 48 in caso di un peggioramento del quadro clinico. Ricordiamo che queste sono le prime notizie circa l’ex first lady non che potenziale candidata alla successione del  presidente Barak Obama da un mese a questa parte. La Clinton infatti aveva annullato agli inizi di Dicembre un viaggio in Marocco per un incontro con I Paesi Amici della Siria, per un virus intestinale. Virus a cui è imputato anche il mancamento avvenuto quindici giorni dopo.

Polemiche. Un’assenza che non è certo passata inosservata e che ha spinto i giornali scandalistici americani a formulare le ipotesi più disparate e macabre circa lo stato di salute della Clinton. assenza che ha pesato anche sul piano politico, tanto che la sua malattia era stata giudicata un pretesto per evitare di presentarsi lo scorso 20 Dicembre davanti  alla commissione d’inchiesta che indaga sulla strage di Bengasi dove persero la vita l’ambasciatore americano in Libia Cristopher Stevens e altri tre cittadini statunitensi. In quell’occasione molte furono le critiche che piovvero addosso all’allora segretario di stato, reo di non aver saputo proteggere i cittadini americani in quei giorni tumultuosi in Medio Oriente. Una falla giunta alla fine di un mandato che ha fortemente diviso il popolo americano, che ormai da un ventennio è nettamente spaccato a metà su colei che in molti comunque ipotizzano come il primo presidente donna della storia degli Stati Uniti d’America.

photo credit: marcn via photopin cc

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!