Calciomercato Milan, Berlusconi: “Destro sì, Drogba e Balotelli no”

Calciomercato Milan – Destro sì, Drogba, Balotelli e Osvaldo no: Silvio Berlusconi fa il punto sul mercato invernale del Milan. Mentre Juventus ed Inter si muovono con colpi mirati – i bianconeri hanno appena ufficializzato l’acquisto di Peluso, a breve i nerazzurri faranno lo stesso con Rocchi – il club di via Turati è costretto a muoversi solo in uscita. Galliani, in Brasile da una decina di giorni, sta per chiudere la doppia cessione di Pato e Robinho: il Papero diventerà un giocatore del Corinthians nelle prossime ore (“Niente può impedire la buona conclusione dell’affare”, ha fatto sapere l’agente Gilmar Veloz), per il (secondo) ritorno al Santos di Binho vanno sistemati gli ultimi dettagli.

Pato tornerà – Di volti nuovi, a Milanello, nemmeno l’ombra. Il club rossonero è in altre faccende affaccendato: “Pato ha denunciato la volontà di tornare in Brasile per un anno o due, promettendoci però di tornare successivamente al Milan: stiamo cercando di collocarlo nella prima squadra del Sudamerica“, ha spiegato Berlusconi. Poi bisognerebbe regalare ad Allegri (almeno) un rinforzo nel reparto avanzato, ma il patron non ha alcuna intenzione di fare follie. La linea tracciata è quella di far vestire la maglia rossonera solo a giocatori in erba o quasi: “Abbiamo bisogno di due o tre anni per mettere insieme una squadra di giovani competitiva“.

Linea verde – Patti chiari, dunque: gli attaccanti accostati al Milan nelle ultime settimane resteranno dove sono. O, almeno, non andranno a far compagnia ai vari El Shaarawy, Pazzini, Bojan e Niang: “Osvaldo supera i limiti di età che ci siamo dati per formare una squadra di giovani – le parole di Berlusconi –. Anche Drogba è fuori da questa linea“. Dal basso dei suoi 22 anni, Mario Balotelli sarebbe il giocatore perfetto per far felice il numero uno rossonero: in questo caso, però, le perplessità non sono di carattere anagrafico o tecnico: “Come ho detto più volte, non mi convince come uomo“. Potesse, Berlusconi punterebbe su un altra punta dal futuro assicurato: “Destro sicuramente lo porterei al Milan“. Ma la Roma non lo venderà.

photo credit: CiuPix via photopin cc