Smettere di fumare riduce l’ansia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:32

Smettere di fumare riduce l’ansia: questo è il risultato a cui sono giunti  i ricercatori dell’Università di Cambridge e del King’s College di Londra, i quali hanno finalmente sfatato il mito che lega fumo e stress. E’ opinione assai diffusa, specie tra i fumatori, che uno dei modi migliori per ridurre stress sia la sigaretta, per alcuni migliore compagna nei momenti di maggiore nervosismo. Il nuovo studio non soltanto smentisce ciò, ma aggiunge anche che chi smette di fumare vedrà diminuire nel medio periodo i propri livelli di ansia. I ricercatori inglesi sono giunti a questo risultando sottoponendo ad esame un campione di 500 fumatori, sia durante sia dopo aver smesso di fumare.

Un individuo su cinque ha rivelato di ricorrere alla sigaretta proprio per tenere a bada il nervosismo. Dopo l’utilizzo di cerotti alla nicotina a rilascio graduale e tre visite bimestrali, soltanto 68 individui sono riusciti a gettare una volta per tutte le dannose “bionde”. Misurando il loro livello di ansia, i ricercatori hanno constatato una riduzione maggiore in coloro che dichiaravano di fumare per scaricare stress e tensione, mentre l’ansia si è ridotta in misura minore negli ex fumatori per puro piacere. Tali risultati sono utili per chi intende smettere di fumare e ha paura di farlo, temendo di non riuscire più a “sfogare” le proprie tensioni. Allo stesso tempo la ricerca ha messo in luce il fatto che coloro che hanno tentato invano di smettere di fumare hanno poi dovuto far fronte alla frustrazione per il fallimento e ad una maggiore ansia.
photo credit: Occhidaorientale [Mi votai all’inquietudine] via photopin cc