Concerto dell’Epifania: Edoardo Bennato, Karima e Carlo Alberto

Su Rai 1 domenica 6 gennaio. Per chiudere le fese in bellezza, visto che anche la Befana ha il suo personalissimo concerto, domenica 6 gennaio, alle 9:35 circa, su Rai 1 andrà in onda in tradizionale Concerto dell’Epifania giunto alla diciottesima edizione. Che La Fenice di Venezia e la Sala d’Oro del prestigioso Musikverein da dove viene trasmesso il concerto di Vienna inizino a tremare perché in un mix di religiosità, cultura e musica, dal teatro Mediterraneo di Napoli vari artisti del panorama italiano, fra cui Edoardo Bennato e due cantanti di Amici come Karima e Carlo Alberto, artisti internazionali e l’Orchestra di Santa Chiara diretta dal Maestro Renato Serio sono pronti a dare battaglia.

Anticipazioni sullo spettacolo. Grazie all’introduzione di Fabrizio Gatta sul palco approderanno, per esibirsi, il già citato Edoardo Bennato, che canterà La mia città e Italiani; successivamente sarà la volta di Roland Tchakountè che rileggerà un classico come A change is gonna come,  Mariella Nava, invece, darà vita a Ci sono pensieri e Da domani mentre Luna si esibirà in Cronaca e Il nido di aquila. I Sonohra, invece, proporranno al pubblico canzone come L’amore e Wanted, dead or alive,  Mario Venuti, si esibirà sulle note di Quello che ci manca e Là ci darem la mano Paula e Jaques Morelenbaum incanterà tutti grazie ad una raffinata versione di Aguas de março e Ela è carioca. La talentuosa Karima, poi, dopo aver spiccato il volo grazie al programma di Maria De Filippi ed aver incantato, soprattutto la critica, durante il Festival di Sanremo, proporrà Come ogni ora e I’ve got my mind up. Sempre da Amici, Carlo Alberto, reduce dalla diretta su Rai 1 per il veglione di capodanno insieme a Carlo Conti, chiuderà la manifestazione cantando Listen di Beyonce. Oltre alla musica, però, non mancheranno anche spunti di riflessione tanto che, sulle note di Povera patria di Franco Battiato, il filosofo Aldo Masullo tenterà di proporre a tutti i telespettatori una riflessione importante sull’attuale momento storico.