Sanremo 2013, Luciana Littizzetto: “Imbavagliata mai”

Luciana Littizzetto si prepara a co-condurre la 63sima edizione del Festival di Sanremo, insieme a Fabio Fazio. La comica, tuttavia, non potrà essere libera al cento per cento nelel sue battute, in quanto dovrà rispettare la par condicio, imposta perchè il Festival della Canzone Italiana, quest’anno si svolgerà nel periodo delle elezioni politiche. E se per poco la nota kermesse musicale non è stata spostata a marzo, proprio per rispettare la par condicio, Luciana Littizzetto dovrà stare attenta a ciò che dice. Intervistata dal settimanale Oggi, la comica ha parlato della par condicio, asserendo che la rispetterà, ma che allo stesso tempo non sarà “imbavagliata”. “Imbavagliata non mi sono mai sentita in vita mia. Certo, a Sanremo, farò i conti con la par condicio”, dichaira la Littizzetto.

Durante l’intervista le viene anche chiesto di cosa parlerà sul palco dell’Ariston in occasionione della 63sima edizione del Festival di Sanremo. La Littizzetto ha risposto facendo un po’ di polemica, evidenziando di quanto sia esteso il numero degli argomenti di cui non si può parlare alla kermesse musicale. Infatti la politiza non si può toccare per la par condicio, la Chiesa guai a toccarla, il sesso è un argomento considerato non consono per quel contesto e quindi non le resta quasi nulla. “Se qualcuno avesse degli argomenti da propormi… No, perché la politica no, le canzoni no, cose di Chiesa non è il luogo, il sesso a Sanremo fa brutto. Non so, faccio dei corsi di bricolage? Di cucina ligure? Volete mandarmi la ricetta del coniglio alle olive?”.